07 giugno 2010

Nba, colpaccio di Boston. Ora è 1-1 con i Lakers

print-icon
ray

Ray Allen ha trascinato alla vittoria Boston, limitando Kobe e segnando 32 punti

Dopo aver perso la prima partita, i Celtics si prendono la rivincita in gara-2, superando Los Angeles nella tana di Bryant e compagni. Per i Lakers è la prima sconfitta casalinga della stagione. Straordinario Ray Allen, non brilla Kobe

Grande prestazione dei Boston Celtics a Los Angeles: in gara-2 delle finali valevoli per il titolo Nba, Boston ha vinto fuori casa contro i Lakers per , 103-94, portandosi così sull'1-1 nelle final series, che si giocano al meglio delle sette partite.
Dopo aver perso a Los Angeles la prima partita per 102-89, i Celtics si sono presi la rivincita infliggendo ai Lakers la prima sconfitta casalinga dell'intera stagione.

Tra i 'vecchietti' di Boston da segnalare la strabiliante prima mezz'ora di Ray Allen, autore di 32 punti ma soprattutto di una media di 8 canestri su 9 nei tiri da 3 punti, nuovo record americano per quanto riguarda le finali Nba. Tra i Lakers il miglior realizzatore è stato Pau Gasol con 25 punti, mentre Kobe Bryant, dominatore di gara-1, è stato limitato dal numero di falli commessi e ha messo a segno solo 21 punti.

Davanti agli occhi di spettatori eccellenti come Jack Nicholson, Andy Garcia e Sylvester Stallone, Lakers e Celtics hanno dato vita a una partita tiratissima, incerta fino a 2' dalla fine. Il terzo tempo si era chiuso sul 72-72. Negli ultimissimi minuti il ritorno sul terreno di gioco di Kevin Garnett (solo 6 punti per lui) e soprattutto di Rajon Rondo (19 punti, 12 rimbalzi, 10 assist) hanno fatto la differenza. La prossima partita è in programma martedì, a Boston.

COMMENTA NEL FORUM DI NBA

Tutti i siti Sky