17 giugno 2010

Nba, si assegna il titolo: Celtics o Lakers made in Italy

print-icon
lak

Bryant e Gasol, le due certezze granitiche del quintetto dei Lakers

Stanotte Boston e Los Angeles si giocano l'anello nei 48' di gara 7. Dopo sei partite è perfettà parità: 3-3. Tante star a bordo campo, da Jack Nicholson a Andy Garcia, e un pizzico d'Italia con Bryant e Vujacic che si parlano nella nosta lingua. IL VIDEO

COMMENTA NEL FORUM DI NBA

CELTICS-LAKERS SECONDO SANDRO GAMBA

COSI' LAKERS-CELTICS SU SKY

Ultimo atto
- Tutto in una notte, neanche fosse il fantasma di Michael Jackson a proporre, là dove fu celebrato il suo funerale, il finale di un Thriller in chiave basket. In questi termini e in questa location si deciderà il campionato Nba 2010: Los Angeles Lakers e Boston Celtics scenderanno in campo stanotte (quando in Italia sarà ormai l'alba di venerdì) proprio in quello Staples Center in cui la famiglia Jackson ha voluto fosse celebrato il funerale-show del re del pop. L'intera stagione in 48 minuti, quelli di gara 7.

Dopo sei partite di finale, i Lakers di Kobe Bryant e Pau Gasol e i Celtics di Kevin Garnett, Ray Allen, Rayon Rondo e Paul Pierce sono in perfetta parità, 3-3. L'ultima gara, disputatasi a Los Angeles, è stata dominata per 89-67 dai Lakers, che hanno così pareggiato il conto delle partite delle final series. Non resta dunque che gara 7, l'ultima per decidere, in meno di un'ora, un'intera stagione.

La previsioni - Il pronostico è pressoché impossibile. Perché se all'inizio delle final series, quasi due settimane fa, i più giovani Lakers (campioni Nba in carica) erano stati dati per favoriti, nello svolgimento delle sei partite di finale i 'vecchietti' dei Celtics hanno dimostrato di essere squadra dalle mille risorse. Sconfitti per 102-89 in gara 1, Pierce, Rondo e compagni hanno vinto fuori casa gara 2 (103-94), e dopo essere stati sconfitti in gara 3 per 91-84 (a Boston), si sono aggiudicati le due successive partite casalinghe dominando fatica e nervi: 96-89 in gara 4, 92-86 in gara 5.

Così dopo gara 6 (dominata dai Lakers per 89-67) le due regine del basket americano sono ancora in perfetta parità, 3-3 dopo sei partite. Si giocheranno tutto in una notte, proprio in quello Staples Center in cui Michael Jackson tenne le ultime prove della sua vita, e in cui, circa un anno fa, venne hollywoodianamente celebrato lo spettacolo del suo funerale. Al ritmo di 'Thriller', Kobe Bryant e Paul Pierce cercheranno di dominare nervi e tensione, in una partita che certamente vedrà sugli spalti tifosi eccellenti come Jack Nicholson, Andy Garcia, Sylvester Stallone.

Dal punto di vista tecnico, è probabile che i Celtics siano costretti a pagare qualcosa per l'assenza forzata di Kendrick Perkins, il 'lungo' infortunatosi nei primi minuti di gara 6 (sospetta lesione ai legamenti di un ginocchio). Nello stesso tempo, però, l'organizzazione di gioco e la panchina di Boston consentono di prevedere una partita alla pari con i più atletici Lakers. Comunque vada, sarà incontro da cardiopalmo. In caso di vittoria di Los Angeles, Kobe Bryant conquisterà il suo 5° titolo Nba, e l'allenatore Phil Jackson (definito da Barack Obama "un maestro zen") il suo 11° anello in carriera. In caso di vittoria di Boston, campione nel 2008, i Celtics si aggiudicheranno il loro 18° titolo (contro i 16 di LA). Nella storia della Nba, nessuno ha vinto così tanto.

Un pizzico di made in Italy
- C'è anche un pò d'Italia in questa magica sfida. Soprattutto sul versante Los Angeles. Pensate a Kobe Bryant, cresciuto tra Rieti e Reggio Calabria quando il papà Joe allenava nel nosto campionato; e c'è Sasha Vujacic, ex Snaidero Udine, famoso anche per essere la dolce metà della tennista russa Maria Sharapova. Bene, i due si parlano in italiano come dimostra questo video pubblicato su You tube. Forse un modo per mettere in difficoltà le telecamere costantemente puntate su di loro, forse il tentativo, bene riuscito, di mantenere uno stretto legame con il passato.

Tutti i siti Sky