30 ottobre 2010

Nba. Toronto, Bargnani show e pizza per tutti

print-icon
bar

Il volo di Andrea Bargnani verso il canestro per la prima vittoria stagionale di Toronto (foto Getty)

Il mago contribuisce con 20 punti alla vittoria dei Raptors che, superando quota 100 punti contro i Cavaliers, festeggiano regalando un buono per una pizza agli spettatori. Vittoria anche per gli Hornets di Belinelli. Notte da dimenticare per Gallinari

Commenta nel forum dell'Nba

Sfoglia l'album della Nba

Con 20 punti, Andrea Bargnani trascina Toronto al primo successo nella regular season Nba. I  Raptors, davanti al proprio pubblico, superano agevolmente i Cleveland Cavaliers per 101-81. Il mago, titolare per 30 minuti, chiude con 7/13 al tiro e 1/2 da 3 punti. Il tabellino del lungo romano non offre granchè alla voce rimbalzi: solo 1, in difesa. I Raptors sfruttano i  19 punti di Linas Kleiza e sotto i tabelloni capitalizzano l'eccellente prestazione di Reggie Evans (solo 2 punti ma ben 14 rimbalzi).

Il pubblico dell'Air Canada Centre fa festa perchè, nell'ultima azione di una partita già decisa, i Raptors rubano palla e volano a  canestro con Leandro Barbosa: il brasiliano, autore di 13 punti,  appoggia al vetro il pallone che consente alla squadra di tagliare il  traguardo dei 100 punti e regala automaticamente agli spettatori un buono per una pizza. Tutti felici, tranne i Cavaliers. Il "no comment" del coach di Cleveland, Byron Scott, descrive l'umore degli ospiti per la scena finale dello show.

Successo anche per i New Orleans Hornets di Marco Belinelli. Il 101-95 rifilato ai Denver Nuggets garantisce la seconda vittoria alla formazione della Louisiana, che non stecca davanti ai propri fans. La guardia bolognese incide poco: solo 5 punti in 23'39" da titolare con un modesto 2/8 dal campo (1/3 da 3 punti). Gli Hornets volano con i 18 punti, i 7 assist e i 7 rimbalzi di Chris Paul. Ai Nuggets, non basta  la doppia doppia di Carmelo Anthony (24 punti e 10 rimbalzi).

Serata storta, invece, per Danilo Gallinari. Sbaglia tutti i 6 tiri tentati, compresi 3 dalla lunga distanza, e segna solo 2 tiri liberi nel match che i suoi New York Knicks perdono  105-101 sul parquet di Boston. New York va k.o., nonostante le mostruose cifre di Amare Stoudamire, 27 punti, 6 rimbalzi e 8 assist, già leader della formazione allenata da Mike D'Antoni.

Dall'altra parte, i Celtics trovano la tripla doppia di Rajon Rondo. Il play segna 12 punti, cattura 10 rimbalzi e sforna 24 assist, una quantità da record in carriera. Ne beneficiano Paul Pierce (25 punti e 14 rimbalzi) e Kevin Garnett (24 punti e 10 rimbalzi), protagonisti assoluti della gara.

Nel ricchissimo menù del venerdì Nba, infine, spicca le vittoria di Miami. Gli Heat, al primo successo casalingo, travolgono gli Orlando Magic per 96-70 nel derby della Florida deciso dai 26 punti di Dwyane Wade piu' che dai 15 di LeBron James.

Guarda anche:
Un martedì da leoni: il 26 ottobre la Nba accende i motori
Super Nba: Bryant come Iron Man, LeBron come Capitan America

AJ-Knicks, roba dell'altro basket. Gallo fa festa al Forum
Le figurine delle stelle Nba in edicola: le foto
Nba, passi da giganti: ecco le scarpe dei campioni

Tutti i siti Sky