20 novembre 2010

Nba: super Bargnani lancia Toronto, vince Miami

print-icon
bar

Per Andrea Bargnani ottima prova nella vittoria dei Raptors su Houston (Getty)

Il mago realizza 26 punti nel successo dei Raptors contro Houston. LeBron ne fa 32 nella vittoria casalinga contro Charlotte. Primo ko casalingo per i Boston Celtics superati da Oklahoma 94-89 con 31 punti di Westbrook. Bene Belinelli e Gallinari

Commenta nel Forum della Nba

Eva Longoria divorzia da Tony Parker: le foto


Un altro 'triplete' italiano. La pattuglia tricolore della Nba si regala una nuova serata perfetta, la seconda consecutiva: 3 partite, 3 vittorie e 3 prestazioni da incorniciare o quasi per Andrea Bargnani, Marco Belinelli e Danilo Gallinari. Riflettori puntati a Toronto su Bargnani, che segna 26 punti e trascina i Raptors al successo casalingo per 106-96 sugli Houston Rockets. I canadesi, alla seconda vittoria di fila, puntellano il record (4-9) e si godono il nuovo show del 'mago'. L'azzurro,  reduce dai 30 punti rifilati ai Philadelphia Sixers, concede il bis in 35'52" da titolare: 11/17 al tiro (1/1 da 3 punti), 6 rimbalzi e 4  assist.

Il lungo italiano vince il duello con l'argentino Luis Scola (19 punti) ed è protagonista anche nelle fasi roventi del match: Toronto spezza in due l'equilibrio nella quarta frazione con un parziale di 15-5 e Bargnani lascia il segno con 4 punti pesantissimi. Coach Jay Triano sorride anche grazie alla panchina, che garantisce la bellezza di 46 punti: menzione speciale per Linas Kleiza (17), Amir Johnson (10) e José Calderon (10).

"Le riserve sono state aggressive, hanno dato qualcosa in più in difesa - dice Triano -. Hanno cambiato la partita per noi nel secondo periodo e lo hanno rifatto nel quarto". I Raptors tengono i rivali sotto i 100 punti per la seconda gara di fila e si comportano meglio sotto i tabelloni (44-37 a rimbalzo). Houston (3-9), priva dell'acciaccato Yao Ming, affonda nonostante la doppia doppia di Kyle Lowry (11 punti e 12 rimbalzi) e il ricchissimo bottino di Kevin Martin (31 punti).

Il bilancio di Toronto, in un avvio di stagione complicato, è ancora negativo. Quello di New Orleans (10-1) è quasi perfetto. Gli Hornets, con il robusto contributo di Belinelli (20 punti e 5 assist) passano a Cleveland per 108-101 e continuano a condividere il miglior record della lega con i San Antonio Spurs. L'ennesimo successo porta soprattutto la firma di David West (34 punti e 11 rimbalzi), ma negli highlights c'è ampio spazio per il componente italiano del quintetto base. Belinelli, titolare per 31'55", chiude con 5/11 al tiro e 3/ 8 da 3 punti.

Un copione simile regala ai New York Knicks (5-8) la vittoria  per 125-119 sul parquet dei Golden State Warriors dopo 48' pirotecnici. La formazione della Grande Mela vola con il career-hig di Raymond Felton (35 punti con 13/17 dal campo e 11 assist). Amare  Stoudamire fattura la solita doppia doppia (26 punti e 11 rimbalzi), mentre Gallinari supera ancora quota 20. L'ala, titolare per 32'52", griffa 23 punti con 7/15 al tiro e 3/5 dall'arco. L'ex giocatore dell'Olimpia Milano, come al solito, è impeccabile dalla lunetta  (6/6). Golden State (7-5), sotto anche di 20 punti, alla fine alza bandiera bianca nonostante i 40 punti di Monta Ellis.

Vittorie anche per i Miami Heat che hanno battuto in casa Charlotte 95-87 con 32 punti di LeBron James e 22 di Chris Bosh, e per i Los Angeles Lakers, 112-95 in Minnesota.

Tutti i siti Sky