22 novembre 2010

Bargnani le suona ai Celtics. Hornets, difesa da primato

print-icon
tor

Pesante vittoria del Raptors sui Celtics. Per Bargnani 29 punti a referto (foto Getty)

Quarta sconfitta stagionale per i vice campioni della Nba: Boston crolla sotto i colpi del Mago, finisce 102 a 101 per Toronto. La squadra di Belinelli non brilla in attacco, ma passa sul campo di Sacramento grazie alla solidità della sua difesa

Eva Longoria divorzia da Tony Parker: le foto

Andrea Bargnani ha segnato 29 punti nell'emozionante vittoria dei suoi Toronto Raptors contro i Boston Celtics, una delle migliori squadre dell'Nba. A 21 secondi dalla fine la formazione canadese era indietro di tre punti - dopo essere stata avanti di 12 nell'ultimo quarto - ma un canestro di Sonny Weems e due tiri liberi di Amir Johnson hanno dato il successo ai Raptors per 102-101.

Grandissimo protagonista come miglior marcatore del match il talento italiano di Toronto, che ha così interrotto una serie negativa con Boston che durava da otto partite. Primo realizzatore degli ospiti con 19 punti Paul Pierce, che però ha sbagliato l'ultimo tiro sulla sirena.

Vittoria anche per Marco Belinelli e i suoi New Orleans Hornets. L'azzurro segna solo 12 punti, ma la difesa funziona benissimo. Arriva così un'altra vittoria per la squadra che condivide il miglior record della Nba (11-1) con i San Antonio Spurs.
New Orleans passa per 75-71 sul campo dei Sacramento Kings tirando con un modesto 32,2% dal campo. Belinelli contribuisce con 4/12 al tiro e 2/4 da 3 punti e 4 rimbalzi.  Segnano di più David West (17) e Trevor Ariza (16), mentre Chris Paul garantisce la consueta regia (9 punti e 14 assist).
"Penso che nessuno manderà la registrazione della partita alla Hall of Fame per mostrare come si gioca in attacco. Ma questa è la dimostrazione che la difesa dà la chance di vincere", dice Monty Williams, coach degli Hornets.

Funziona, eccome, l'attacco dei Los Angeles Lakers. I campioni in carica non hanno difficoltà a domare i Golden State Warriors per 117-89. I gialloviola esibiscono ancora un  eccellente Pau Gasol: il lungo catalano è perfetto al tiro (10/10) e chiude con 28 punti e 9 rimbalzi. Kobe Bryant non deve sforzarsi per  arrivare a 20 punti, Lamar Odom arriva alla doppia doppia (15 punti e  10 rimbalzi).


Commenta nel Forum della Nba


Tutti i siti Sky