21 gennaio 2011

Nba, Chicago sistema Dallas. Nowitzki lontano dal top

print-icon
dal

Jose Juan Barea di Dallas al tiro tra Watson e Omer Asik (Ansa)

Nel big match del ridotto programma Nba della notte scorsa i Bulls si impongono grazie soprattutto ai 26 punti di Derrick Rose. Los Angeles Clippers battuti per 108-93 sul campo di Portland, i Philadelphia 76ers superano i Charlotte Bobcats

All Star Game 2011: vota per gli italiani della Nba!

Commenta nel Forum della Nba

I Chicago Bulls (29-14) battono i Dallas Mavericks (27-15) per 82-77 nel big match del ridotto programma Nba della notte scorsa. I tori si impongono grazie soprattutto ai 26 punti di  Derrick Rose, decisivo nonostante una mediocre prestazione al tiro  (9/28 dal campo e 2/3 dall'arco). Il numero 1 mette a referto anche 9 assist e 7 rimbalzi.

I Bulls sono privi dei lunghi Joakim Noah e  Carlos Boozer ma dominano ugualmente sotto i tabelloni (51-41 a  rimbalzo): si danno da fare, in particolare, Luol Deng (7 punti e 12 rimbalzi) e Kurt Thomas (9 punti e 11 rimbalzi). Dallas regge in difesa, ma non si accende in attacco: alla fine, contano poco i 19 punti di Dirk Nowitzki, ancora lontano dal top dopo l'infortunio al  ginocchio di qualche settimana fa.

I numeri di Eirc Gordon (35 punti) e Blake Griffin (20 punti e  18 rimbalzi) non bastano ai Los Angeles Clippers (16-26), battuti per 108-93 sul campo dei Portland Trail Blazers (24-20). I padroni di casa volano con i 28 punti a testa siglati da Wesley Matthew e LaMarcus  Aldridge. Nel terzo e ultimo incontro in programma, i Philadelphia 76ers (17-25) superano i Charlotte Bobcats (17-24) per 100-97. I Sixers portano 5 uomini in doppia cifra, con il panchinaro Thaddeus Young sugli scudi (21 punti e 6 rimbalzi in 29'). Charlotte esibisce un eccellente DJ Augustin (31 punti e 8 assist): troppo poco, però, per vincere in trasferta.

Tutti i siti Sky