22 gennaio 2011

Nba: Belinelli sorride, Gallinari perde, Bargnani piange

print-icon
bel

Marco Belinelli è l'unico azzurro vincente nella notte Nba (Getty)

Gli Hornets strapazzano Atlanta e centrano un importante successo esterno. I Knicks cedono a San Antonio nonostante i 16 punti del lodigiano. Raptors umiliati dai Magic 112-72: in ombra anche il 'Mago'

All Star Game 2011: vota per gli italiani della Nba!

Due sconfitte e un successo per i tre 'moschettieri' italiani nella notte Nba. L'unico acuto arriva dai New Orleans Hornets di Marco Belinelli, che grazie anche ai 15 punti dell'azzurro (5/8 dal campo in 22') espugnano il campo di Atlanta per 100-59. Imbarazzante la prova offensiva degli Hawks, tenuti al 29 percento dal campo.

Quinto ko consecutivo per i Knicks, che nonostante i 16 punti di un positivo Danilo Gallinari (5/13 dal campo in 33') devono alzare bandiera bianca con San Antonio. Gli Spurs, trascinati dalla premiata ditta Parker-Duncan, autori di 42 punti equamente distribuiti, si impongono 101-92.

Non vive un buon momento nemmeno Andrea Bargnani, che con i suoi Raptors incassa a Orlando la sesta battuta d'arresto di fila. In Florida la squadra canadese è stata umiliata 112-72. Non si è salvato nemmeno il 'Mago', che ha messo a referto 11 punti con disastroso 3/12 dal campo.

Successo per Boston, che nonostante l'infortunio di Shaquille O'Neal, regola Utah 110-86 grazie ai 21 punti per Kevin Garnett e ai 20 di Paul Pierce. I Lakers (Artest e Gasol 19 punti) dominano sotto i tabelloni e infliggono a Denver una sconfitta a domicilio per 107-97, mentre 29 punti di Randolph consentono a Memphis di superare Houston 115-110. Nella notte vittorie anche per Golden State (119-112 all'overtime contro Sacramento), Phoenix (109-91 contro Washington), New Jersey (89-74 contro Detroit) e Milwaukee (102-88 contro Cleveland).

Commenta nel Forum della Nba

Tutti i siti Sky