01 febbraio 2011

Nba, i Raptors di Bargnani toccano il fondo

print-icon
bar

Ancora una sconfitta per i Toronto Raptors del cestista azzurro, la dodicesima consecutiva

Toronto sconfitta per il dodicesimo match consecutivo, stavolta sul campo degli Indiana Pacers. Prestazione incolore anche quella individuale del cestista romano, autore di soli 12 punti. Vince ancora Miami con un grande LeBron. I QUINTETTI ALL STAR GAME

Commenta nel Forum della Nba

Un'altra prestazione opaca  di Andrea Bargnani e un'altra sconfitta per Toronto, la dodicesima  consecutiva. I Raptors cadono per 104-93 sul campo degli Indiana Pacers, che celebrano con un successo il debutto del coach Frank Vogel, subentrato all'esonerato Jim O'Brien. Bargnani, titolare per  32'44", chiude con 12 punti e un modesto 3/12 al tiro (0/2 da 3  punti). Nel tabellino del lungo italiano anche 5 rimbalzi, 1 assist e  1 stoppata. Toronto, che ora ha un record di 13-36, finisce sotto anche di 20 punti e viene "massacrata" a rimbalzo (38-56). Con Bargnani stecca anche DeMar DeRozan (10 punti con 3/15) e per la formazione di coach Jay Triano è notte fonda.

"Penso che abbiamo difeso abbastanza bene - dice Bargnani - ma se DeRozan ed io, i principali realizzatori, segnamo nel complesso 6 tiri su 30...C'e' poco da fare, non si può pensare di vincere. Nelle ultime 2 partite ho sbagliato molte conclusioni, ma non sono  preoccupato. Erano tiri da prendere, non certo da rifiutare".

Se i Raptors toccano il fondo, c'è una squadra che sta già scavando per peggiorare la propria situazione. I Cleveland Cavaliers vengono travolti per 117-90 sul parquet di Miami  (34-14) e collezionano il 21° k.o. di fila. Il record assoluto di 24 sconfitte di fila, ovviamente stabilito proprio dai Cavs a cavallo  delle stagioni 1981 e 1982. Già l'attuale bilancio della disastrata  formazione dell'Ohio dice tutto: 8 vittorie e 40 sconfitte. L'ennesimo passo falso arriva contro gli Heat del "traditore"  LeBron James (24 punti e 8 assist), che ora mostra empatia per le  sorti della squadra abbandonata la scorsa estate.

"Auguro il meglio  alla squadra e ai tifosi, perché insieme abbiamo vissuto grandi annate", dice James. In campo, però, niente sconti. Non ne fa  nemmeno il centro Zydrunas Ilgauskas (12 punti e 14 rimbalzi), altro ex cavaliere. Dwyane Wade è nato a Chicago e non ha mai giocato a Cleveland: nessun rimorso, quindi, dopo i 34 punti rifilati ai  derelitti Cavs.


Ecco tutti i risultati delle partite della regular season Nba:

Indiana Pacers-Toronto Raptors 104-93
New Jersey Nets-Denver-Nuggets 115-99
Miami Heat-Cleveland Cavaliers 117-90 
Memphis Grizzlies-Orlando Magic 100-97
Dallas Mavericks-Washington  Wizards 102-92
Utah Jazz-Charlotte Bobcats 83-78
Los Angeles Clippers-Milwaukee Bucks 105-98

Tutti i siti Sky