04 febbraio 2011

Obama invita JLo per il Super Bowl, a Dallas allarme squillo

print-icon
sup

Il coach dei Green Bay Packers, Mike McCarthy (Ansa)

Al Cowboys Stadium di Arlington, Texas, tutto pronto per accogliere domenica l'evento sportivo dell'anno, capace di inchiodare davanti alla tv 110 milioni di fan. Gli inviti della Casa Bianca, l'invasione delle prostitute. LE FOTO: SUPERSTAR AL SUPER BOWL

GUIDA TV: IL SUPER BOWL SU ESPN AMERICA (CANALE 214 Sky)

Le foto: ecco le squadre del Super Bowl


Ci sarà pure la crisi in Egitto, l'inflazione che sale e la disoccupazione sempre sopra al 9%, ma un dato è certo: di fronte al Super Bowl tutta l'America si ferma. Casa Bianca compresa. Per l'America la finalissima di football americano equivale per l'Italia ad una finale dei Mondiali di calcio: non c'è altro che tenga. Succede anche quest'anno per la partitissima di domenica tra Pittsburgh Steelers, la squadra degli "uomini d'acciaio" di Pittsburgh, in Pennsylvania, e i Green Bay Packers, gli "imballatori" del Wisconsin.

Al Cowboys Stadium di Arlington, in Texas, tutto è pronto per accogliere l'evento sportivo dell'anno, capace di attirare allo stadio 150 mila persone; ma di inchiodare davanti alla tv un pubblico tre volte superiore a quello che normalmente segue il Discorso presidenziale sullo stato dell'Unione. Per questa edizione 2011 è attesa un'audience di 110 milioni di telespettatori, praticamente un americano su tre. Anche per questo gli spot sono i più contesi dell'anno: 30 secondi di pubblicità valgono 3 milioni di dollari, 300mila in più rispetto a quelli del 2010.

Il Super Bowl negli Stati Uniti non è solo una partita. E' un evento per famiglie, per amici, per viaggi organizzati. Non a caso anche la Casa Bianca si sta organizzando per la partita. Gli Obama hanno invitato "da loro" per domenica prossima una non ristrettissima cerchia di amici e conoscenti, che dovranno presentarsi in abbigliamento "business casual". Tra gli altri arriveranno i ministri della Giustizia, Eric Holder, e dell'Interno, Janet Napolitano; ma anche l' attrice Jennifer Lopez. Barack e Michelle hanno invitato per l'occasione anche alcuni senatori e alcuni deputati, equilibrando gli inviti in modo rigorosamente bipartisan tra parlamentari del Wisconsin, schierati per Green Bay, e parlamentari della Pennsylvania, schierati per Pittsburgh.

Se la Casa Bianca si attrezza per ricevere gli amici, tutta l'area di Dallas, in Texas, si prepara per ricevere non solo i fortunati 150mila che hanno trovato un biglietto, ma anche le centinaia di migliaia che hanno comunque deciso di farsi un weekend all'insegna del Superbowl. Tra queste, le autorità di Dallas si aspettano - come succede ogni anno - l'arrivo di giovanissime prostitute, molte delle quali minorenni. Per questo i dintorni del Cowboy Stadium sono stati tappezzati con manifesti di uomini a suo tempo condannati per aver comprato servizi sessuali da minorenni: "Questo potresti essere tu!", è scritto accanto all'immagine del condannato.

All'ultima edizione del Super Bowl, giocata a Miami, in Florida, si erano trasferite in città almeno 10mila prostitute, tra cui centinaia di minorenni. "Abbiamo squadre apposite di volontari che percorrono tutto il nordest del Texas per sensibilizzare sul tema", ha detto Deena Graves, direttrice dell'associazione umanitaria Trafick 911. Buona fortuna.

Tutti i siti Sky