13 aprile 2011

Nba, bufera su Bryant: insulti omofobi ad un arbitro

print-icon
kob

Accuse di omofobia per la stella dei Lakers, Kobe Bryant (Getty)

La stella dei Los Angeles Lakers ha perso la testa durante la gara con San Antonio: dopo un fallo tecnico ha rivolto al direttore di gara una frase ingiuriosa. Diverse associazioni hanno già condannato il comportamento del giocatore. IL VIDEO

Sfoglia l'Album della Nba

Kobe Bryant nella bufera per insulti ad un arbitro. La stella dei Los Angeles Lakers, come  riferisce il network Espn, avrebbe rivolto offese omofobe nei confronti di uno dei direttori di gara nel match vinto 102-93 dai gialloviola contro i San Antonio Spurs martedi' sera.

Dopo un fallo tecnico, Bryant si e' seduto in panchina visibilmente arrabbiato e dopo aver gettato via l'asciugamano si e' rivolto all'arbitro "Bennie" (con ogni probabilita' Bennie Adams,  ndr) con quello che, dopo un'analisi del labiale, appare come un insulto omofobo. "Non abbiamo visto il video, sarebbe inappropriato fare commenti", ha detto a Espn un portavoce dei Lakers.

L'episodio non e' sfuggito a Steve Kerr, commentatore dell'emittente TNT: "Per i bambini che guardano da casa, meglio se le telecamere non lo  inquadrano in questo momento". Il comportamento di Bryant e' stato stigmatizzato da diverse associazioni che hanno condannato pubblicamente il comportamento "discriminatorio" del giocatore.

GUARDA IL VIDEO



Commenta nel Forum della Nba

Tutti i siti Sky