31 maggio 2011

LeBron James o Dirk Nowitzki, chi sarà il padrone della Nba?

print-icon
leb

LeBron James, trascinatore degli Heat (Getty)

Miami Heat e Dallas Mavericks scenderanno in campo nella notte per la prima delle sette sfide che decideranno dove finirà il titolo 2011 del basket americano. Viaggio alla scoperta dei trascinatori delle due squadre. LE FOTO

Tutto sui Playoff Nba - Guida tv: così la la finale su Sky

FOTO -
James vs Nowitzki, sfida fra trascinatori: le immagini - Sexy Ciara, una bellezza da Amar'e in spiaggia

Inzierà questa notte la sfida per il titolo 2011 della Nba, la finale al meglio delle sette partite tra Miami e Dallas, come era già successo nel 2006. Di fronte saranno i Mavericks di Dallas guidati dal tedesco Dirk Nowitzki, e gli Heat di Miami guidati da LeBron James, che hanno eliminato i Chicago Bulls vincendo a Chicago per 83-80, e conquistando così per 4-1 il successo nella Eastern Conference e quindi l'accesso alle finali.

La serie si annuncia combattutissima. Nowitzky è un campione tedesco che ha trovato nella Nba la sua dimensione naturale. Acquistato nel 1998 da Milwaukee e subito passato a Dallas, si ritrova oggi, a 32 anni, a un passo dal suo primo titolo. E' stato il primo europeo di sempre a ricevere (nel 2007) il prestigioso riconoscimento di miglior giocatore dell'anno.

In questi playoff 2011 Nowitzky ha dato prova sul campo di essere al livello massimo mai raggiunto in carriera. Mai nei suoi 13 anni nell'Nba aveva giocato così bene, neppure nel 2006, quando riuscì a portare i Mavericks in finale, per perdere poi proprio contro quello stesso Dwayne Wade che ritroverà sul campo a partire da martedì, a Miami. Nowitzky vanta un record storico per gli appassionati americani: è stato l'unico nella storia della Nba insieme a Kareem Abdel Jabbar a mettere a segno per quattro partite consecutive 30 punti e 15 rimbalzi. In questi playoff ha toccato i 40 punti in gara 2 contro Oklahoma.

LeBron James è invece il talento assoluto capace nell'America di oggi di far rivivere le emozioni di Michael Jordan. Soprannominato 'King James', è stato eletto nel 2009 e nel 2010 miglior Giocatore dell'Nba. Ma, a 27 anni, non ha mai avuto il piacere di vincere un titolo Nba. Nel 2007 portò i suoi Cleveland Cavaliers fino alle finali, ma poi i San Antonio Spurs del grande Tim Duncan ebbero la meglio.

Giocatore da oltre 14 milioni di dollari a stagione, James vanta numeri unici: una media di 29,3 punti e 8,4 rimbalzi in tutte la partite di playoff disputate in carriera; 34 'triple double' in carriera (più di 10 punti, 10 assist e 10 rimbalzi a partita); contratti pubblicitari miliardari con Nike, Sprite, McDonald's e con il marchio svizzero di orologi di lusso Audemars Piguet. In più, attraverso la società del suo manager, detiene una quota di minoranza del Liverpool Football Club.

Nato ad Akron, in Ohio, da una ragazza madre di 16 anni che lo ha concepito con un ex detenuto e lo ha cresciuto da sola, James deve la sua vita di campione alla famiglia bianca di un suo compagno di scuola che lo ha visto giocare per strada e lo ha adottato (con il consenso della madre). Grazie a quella famiglia è potuto andare al college, e diventare quel che è oggi, il miglior giocatore di basket al mondo che sogna di emulare finalmente Michael Jordan, vincendo il titolo Nba.

Chi vincerà i Playoff Nba? Dì la tua nel Forum

Tutti i siti Sky