28 settembre 2011

Lockout Nba, fuga ad Alcatraz: in carcere pur di giocare

print-icon
spo

Rajon Rondo in un torneo-esibizione tenutosi nell'ex carcere di Alcatraz, San Francisco (Foto Facebook)

La serrata del campionato americano di basket non frena la voglia di scendere in campo: qualche atleta ha scelto l'Europa, altri partecipano a tornei-esibizione, come Rondo dei Celtics in quello tenutosi nella ex casa circondariale a San Francisco. FOTO

Febbre Kobe a Milano: "Giocare in Italia? Possibilissimo"

Sfoglia l'Album della Nba


Il lockout, la serrata del campionato americano di basket, è una specie di prigione. Se è vero infatti che sono stati i giocatori ad aver fatto saltare l'inizio della stagione per strappare alla Nba (National Basketball Association) l'accordo sul contratto collettivo, non scendere in campo per loro è un po' come stare in gabbia. Dietro le sbarre ha scelto intanto di andarci Rajon Rondo, stella dei Boston Celtics. Nella celebre ex prigione di Alcatraz, costruita su un'isola nella baia di San Francisco, il playmaker è stato il super-ospite di un torneo-esibizione (Red Bull Re del Rock).

Un one-to-one, uno contro uno, dove per tre ore i 64 iscritti si sono sfidati per vincere i 10.000 dollari messi in palio. E' stato il primo evento sportivo tenutosi nel cortile del carcere di massima sicurezza dopo la sua chiusura nel 1963.

Guarda anche:
Bargnani tenta Milano e Siena: "Se pagate io ci sono"
Sabatini non molla il sogno Bryant: ma Kobe vuole un annuale
Nba, Nash preferisce il calcio: si allena con i Whitecaps
Nba alla frutta: Justin Bieber a canestro contro Steve Nash!
Scioperi, contratti, salari: se la squadra diventa "operaia"

Commenta nel Forum della Nba

Tutti i siti Sky