26 novembre 2011

Lockout Nba, accordo: il via a Natale. Bargnani: "Era ora"

print-icon

Dopo l'incontro segreto svoltosi in settimana, il commissario David Stern si è detto ottimista circa la possibilità che la stagione possa iniziare il 25 dicembre: "Abbiamo raggiunto un accordo". L'italiano su Facebook: "Dai che si comincia!". VIDEO

LOCKOUT NBA - Cosa sta succedendo nella Nba?- Lockout, trattative incessanti nel secondo weekend di ottobre - Rondo sbarca ad Alcatraz: un torneo dietro le sbarre

FOTO - Lockout, cosa fanno le Cheerleaders? Su Facebook la risposta

Accordo di massima tra i proprietari dei club della Nba e l'associazione dei giocatori per mettere fine al "lockout" e far partire la stagione il giorno di Natale. Lo ha annunciato il commissario della Nba, David Stern, al termine di una maratona negoziale di 15 ore.

L'intesa dovrà ora essere messa a punto nei dettagli e ratificata a maggioranza dai proprietari dei club e dai giocatori, procedura complicata per questi ultimi dallo scioglimento del sindacato deciso il 14 novembre quando fu lanciata una denuncia anti-monopolio contro la lega. "Siamo fiduciosi che le ratifiche andranno in porto e che la stagione Nba partirà il 25 dicembre", ha assicurato Stern. Ci sono ancora punti da definire, compresi i controlli anti-droga. I proprietari dei club, 22 su 30 dei quali hanno accumulato perdite per 300 milioni di dollari nella scorsa stagione, avevano chiesto una diversa ripartizione della torta di quattro miliardi di dollari e piu' stretti controlli sugli stipendi. In base alle indiscrezioni filtrate, ci sarebbe una ripartizione dei ricavi al 50% rispetto al 57% garantito ai giocatori dal precedente contratto, con contratti più brevi, aumenti più contenuti e multe più salate per i club che sforano i tetti di spesa.

Il negoziato andava avanti da sei mesi e la mancanza di progressi aveva impedito l'inizio della regular season. Questa era l'ultima occasione per far partire la stagione 2011-2012 entro la fine dell'anno. Ogni squadra dovrebbe disputare 66 partite, solo 16 in meno delle abituali 82. "Abbiamo ritenuto fosse nell'interesse di entrambi cercare una soluzione e salvare questo sport", ha dichiarato il direttore esecutivo del sindacato dei giocatori Billy Hunter, a fianco di Stern. Per il giorno di Natale sono in programma subito big match come la rivincita dell'ultima finalissima tra Miami e i campioni in carica di Dallas o New York-Boston e Lakers-Chicago.

Bargnani esulta: "Finalmente" - "Dai che forse si comincia!".  Andrea Bargnani, dalla propria pagina su Facebook, saluta con  entusiasmo l'annunciata conclusione del lockout Nba. Giocatori e  proprietari hanno trovato un'intesa preliminare per il rinnovo del  contratto collettivo. La firma dell'accordo porrà fine alla serrata e consentirà di cominciare la regular season il 25 dicembre. Ogni  squadra, compresi i Toronto Raptors di Bargnani, giocherà 66 partite  e non le 82 previste dal calendario canonico.

Torna la Nba. E' il più bel regalo di Natale? Discutine nei forum

Tutti i siti Sky