30 dicembre 2011

Nba, non bastano i 16 punti di Gallinari: Denver, primo ko

print-icon
dan

Gallinari a canestro contro i Blazers: i suoi 16 punti non sono bastati a Denver per vincere (Getty)

I Nuggets del "Gallo" vengono sconfitti 111-102 sul parquet dei Portland Trail Blazers. Esultano i Lakers di Ettore Messina, capaci di piegare i Knicks per 98-82. Crisi per i Dallas Mavericks: i campioni hanno perso la loro terza partita consecutiva

LOCKOUT NBA - Cosa è successo? - Lockout, cosa fanno le Cheerleaders? Su Facebook la risposta

FOTO:
Natale, finalmente riparte lo show: è la Nba, bellezza

Danilo Gallinari tira male e Denver incassa il primo k.o. stagionale. I Nuggets (2-1) perdono per 111-102 sul campo dei Portland Trail Blazers (3-0) ancora imbattuti. Il 'Gallo', titolare per 35'10", segna 16 punti ma non brilla per precisione. L'ala azzurra chiude con 4/15 al tiro e con un eloquente 0/5 da 3 punti. L'ex giocatore dell'Olimpia Milano, che cattura 2  rimbalzi e serve 3 assist, ha il merito di mantenere un atteggiamento aggressivo in una serata storta: si guadagna 8 liberi e li realizza tutti. Denver prova ad aggrapparsi ai 25 puntidi Ty Lawson e ai 19 di  Arron Afflalo, ma deve fare i conti con la prova opaca di Nenè (10  punti e 9 rimbalzi) e di Al Harrington (8 punti con 0/4 dall'arco).  Portland, invece, ottiene il massimo dalle sue guardie: Wesley  Matthews (25 punti), Ray Felton (23) e Jamal Crawford (22) producono  complessivamente 70 punti che consentono ai Trail Blazers di  controllare il match senza troppi patemi.

Per un italiano sconfitto in campo, ce n'è uno che esulta in panchina. Ettore Messina, assistente del coach Mike Brown, si gode il secondo successo dei Los Angeles Lakers (2-2) che piegano i New York Knicks (1-2) per 99-82. I gialloviola si affidano ai soliti noti: Kobe Bryant firma 28 punti, Pau Gasol produce 16 punti e 10 rimbalzi. New  York, che concede 63 punti nel primo tempo, affonda nonostante i 27  punti di Carmelo Anthony e i 15 di Amar'e Stoudamire (ma con 4/17 al tiro).

E' ancora notte fonda, invece, per i campioni di  Dallas. I Mavericks (0-3) perdono per 104-102 sul parquet dei  lanciatissimi Oklahoma City Thunder (4-0) e collezionano la terza  sconfitta in altrettante gare disputate. Stavolta, i texani si arrendono davanti al talento di Kevin Durant: l'ala segna 30 punti (con 11 rimbalzi) e soprattutto infila allo scadere la tripla  decisiva. Dallas,illusa dal vantaggio 102-101 con la 'bomba' di Vince  Carter a 1"4 dalla sirena, si consola con i progressi rispetto ai  nettissimi k.o. incassati contro Miami e Denver. Stavolta la  formazione di coach Rick Carlisle va vicinissima al successo, ma resta a mani vuote nonostante i 29 punti di Dirk Nowitzki e i 16 di Jason Terry.

I risultati:
Orlando-New Jersey 94-78
Houston-San Antonio 105-85
Oklahoma-Dallas 104-102
Sacramento-Chicago 98-108
Portland-Denver 111-102
LA Lakers-NY Knicks 99-82

Commenta nel Forum del grande basket Usa

Tutti i siti Sky