09 gennaio 2012

Nba. Bryant è l'anima dei Lakers, Durant trascina i Thunder

print-icon
kob

Kobe Bryant ha trascinato i Lakers al successo sui Grizzlies (Getty)

Kobe segna 26 punti e guida Los Angeles al successo casalingo per 90-82 sui Memphis Grizzlies. Oklahoma non fa sconti agli Spurs grazie ai 21 punti del suo leader. Howard fatica ma Orlando batte comunque Sacramento. Ottavo ko di fila per Washington

LOCKOUT NBA: Cosa è successo?

FOTO: L'oroscopo del 2012 - Il tuo campione è top o flop? Il pagellone 2011

Kobe Bryant segna 26 punti e guida i Los Angeles Lakers (6-4) al successo casalingo per 90-82 sui Memphis Grizzlies (3-5). I californiani, al sesto centro consecutivo tra le mura amiche, portano 5 uomini in doppia cifra e dominano ai  rimbalzi (53-34). Andrew Bynum (15 punti e 15 rimbalzi) e Matt Barnes  (15 punti e 10 rimbalzi) fanno la voce grossa, mentre Pau Gasol (13  punti e 15 rimbalzi) stravince il duello con il fratello Marc, che offre ai Grizzlies solo 2 punti (anche se con 11 rimbalzi) e incappa in un pessimo 0/9 dal campo.

Nella Western Conference, a fare l'andatura sono gli Oklahoma  City Thunder (8-2), che piegano i San Antonio Spurs (6-3) per 108-96. I Thunder, avanti anche di 25 punti a 3'30" dalla fine, possono permettersi di mandare a referto tutti gli effettivi nella terza  partita giocata in 72 ore. Kevin Durant (21 punti in 28'31") non dà scampo a Duncan (11 punti con 5/13 al tiro) e Tony Parker (4 punti con  1/8). Problemi di falli, invece, limitano a 19'34" l'impiego di Dwight Howard nel match che gli Orlando Magic (6-3) vincono per 104-97 contro i Sacramentop Kings (3-6). 'Superman' chiude con 5 punti e 4 rimbalzi, ma i Magic non ne risentono. Salgono in  cattedra Jason Richardson (22 punti), Glen Davis (20) e RJ Anderson (19). I Kings vengono detronizzati nonostante i 28 punti di Tyreke Evans. La coppia formata da LaMarcus Aldridge (28 punti) e Wesley Matthews (24) trascina i Portland Trail Blazers (6-2) al 98-78 sui Cleveland Cavaliers (4-4), che sorridono per gli sprazzi di talento  della prima scelta Kyrie Irving (21 punti).

Sono arcinote le qualità di Kevin Love (20 punti e 16 rimbalzi), che fa la sua parte nella vittoria in trasferta dei  Minnesota Timberwolves (3-5) per 93-72 sul parquet dei derelitti  Washington Wizards (0-8). I T'wolves applaudono Ricky Rubio: il rookie spagnolo segna 13 punti e distribuisce ben 14 assist. Tanti, anche s  non come i 17 (con 10 punti), con cui l'eterno Steve Nash conduce i Phoenix Suns (4-4) al 109-93 sui Milwaukee Bucks (2-6). I soli dell'Arizona sistemano il record con 7 uomini in doppia cifra (18 punti per Marcin Gortat).

Tutti i siti Sky