24 gennaio 2012

Belinelli ne mette 12, ma San Antonio passa a New Orleans

print-icon
spu

Non sono bastati 12 punti di Marco Belinelli agli Horents per fermare gli Spurs (Getty)

Tim Duncan trascina gli Spurs al successo sul parquet degli Hornets che incassano la 14esima sconfitta stagionale. Al contrario dei Bulls che trovano la 16esima vittoria 110-95 sui Nets con 22 punti a testa di Rose e Hamilton. I Thunder piegano i Pistons

LOCKOUT NBA: Cosa è successo?

Un'altra sconfitta, tanto per cambiare, per New Orleans e Marco Belinelli. La guardia bolognese segna 12 punti in 29'25" da titolare (5/6 al tiro e 2/2 da 3 punti) ma gli Hornets (3-14) perdono in casa per 104-102 contro i San Antonio Spurs (11-7). I texani ringraziano Tim Duncan (28 punti e 7 rimbalzi), che decide la sfida a 1"4 dallo scadere con un canestro di puro talento. Menzione speciale anche per Tony Parker (20 punti e ben 17 assist). New Orleans, illusa dai 26 punti di Jarrett Jack, per la prima volta in stagione supera il muro dei 100 punti: tutto inutile, perchè si materializza l'ottavo k.o consecutivo e il 14 nelle ultime 15 partite.

Gli Hornets sono tra le peggiori squadre della lega. I migliori, invece, sono i Chicago Bulls (16-3) che in casa battono per 110-95 i New Jersey Nets (5-13). I tori ritrovano Derrick Rose, al rientro dopo i problemi ad un alluce. Il play segna 22 punti ed è il top scorer con Rip Hamilton (anche 10 assist). Tutto il quintetto titolare di  Chicago va in doppia cifra, si diverte in particolare Joakim Noah (16 punti e 10 rimbalzi).

Nella Western Conference, invece, comandano gli  Oklahoma City Thunder (14-3), che non devono faticare troppo per piegare 99-79 i Detroit Pistons (4-14). Russell Westbrook e James Harden dettano legge con 24 punti a testa. Kevin Durant (20 punti con 9/13 al tiro) può scegliere le conclusioni migliori senza strafare. La sorpresa della serata arriva da Boston. I Celtics (7-9), pur privi del play Rajon Rondo, danno una lezione agli Orlando Magic (11-5), che vengono travolti con l'imbarazzante score di 87-56: per la franchigia della Florida, è il record negativo di punti segnati. Dwight Howard (18 punti con 4/15 e 14 rimbalzi) non evita la storica figuraccia. Boston, che eguaglia la miglior prestazione difensiva mai fornita, passeggia e manda a referto 10 giocatori: Paul Pierce e Brandon Bass guidano il gruppo con 19 punti.

Guarda anche:
Nba, vendetta del Gallo a New York: ma quanto sono stanco
Denver vince anche a Washington. Gallinari ne fa 21

La Virtus espugna Roma ed è seconda, colpo Caserta a Treviso

Commenta i risultati della Nba nel Forum

Tutti i siti Sky