28 gennaio 2012

Concordia dimenticata: la Nba "consola" il signor Carnival

print-icon
mic

Micky Arison, proprietario e amministratore delegato della Carnival (che controlla la Costa Crociere) è anche il patron dei Miami Heat

Micky Arison, criticatissimo presidente e amministratore delegato della compagnia americana che controlla la Costa, è riapparso in pubblico due settimane dopo il naufragio del Giglio: era sugli spalti a Miami per la partita della sua squadra, gli Heat

LO SPECIALE: Il naufragio della Costa Concordia all'isola del Giglio

FOTO: L'album del naufragio

Prima apparizione in pubblico per il presidente e amministratore delegato della Carnival, Micky Arison, dall'affondamento della nave Concordia della Costa, sussidiaria del colosso Usa delle crociere. Il 62enne miliardario è stato visto a Miami alla partita Nba vinta dagli Heat, la squadra di campionissimi di cui è proprietario, contro i New York Knicks.

Arison, duramente criticato negli Usa per non essere andato in Italia a seguire personalmente le operazioni di salvataggio,
è apparso calmo e a tratti allegro mentre sedeva al suo posto a ridosso del campo nella American Airlines Arena, dietro a un tavolo della stampa. Giacca sportiva e camicia aperta, il numero uno della Carnival ha scambiato poche parole con i suoi vicini e ha lasciato l'impianto appena terminata la gara. I media americani hanno rimproverato a Arison di essere
praticamente sparito dopo l'affondamento della Concordia, limitandosi a un messaggio di condoglianze per le vittime e di assicurazione che passeggeri e membri dell'equipaggio avrebbero ricevuto piena assistenza.

Tutti i siti Sky