15 febbraio 2012

Nba, Lin mano calda ne fa 26. Toronto ko con i Knicks

print-icon
kni

Jeremy Lin (sulla destra) in azione contro Toronto

Il play di origini cinesi si conferma rivelazione del campionato Nba mettendo a segno contro i canadesi 27 punti e 11 assist. Miami mette a segno la terza vittoria in trasferta consecutiva superando Indiana

FOTO - Fuga di capitali all’estero: gli emigranti con la valigia firmata - Lisa, la pornostar che tifa Lakers - Francesca Frigo, la sexy tifosa di LeBronSfoglia l’album della Nba

C'è ancora una volta la mano di Jeremy Lin nella vittoria di New York contro i Toronto Raptors. Il play di origini cinesi si conferma rivelazione del campionato Nba mettendo a segno contro i canadesi 27 punti e 11 assist. In evidenza tra i Knicks anche Stoudemire (21 punti e 9 rimbalzi) e Chandler (13 punti e 9 rimbalzi).

La striscia positiva si allunga e il numero 17 è dunque sempre più un idolo. "Ringrazio l'allenatore e i compagni per la fiducia che hanno avuto. Mi piace avere la palla quando la partita sta per finire", dice Lin. Il bicchiere è pienissimo, nessuno pensa alle 8 palle perse dal play. La 'Linsanity', la follia per Lin, non accenna a diminuire. Il protagonista assoluto cerca di mantenere un profilo basso: "Stiamo crescendo come squadra. Prima perdevamo partite equilibrate, ora arrivano le vittorie. E non è solo merito mio".

Sarà senz'altro così, ma in questo momento i Knicks vengono identificati con un solo giocatore. New York si gode la sua gallina dalle uova d'oro e saluta il rientro di Amar'e Stoudamire, che segna 21 punti e raccoglie 9 rimbalzi. D'Antoni, dopo settimane sulla  graticola, ora può permettersi anche dichiarazioni ironiche: "Sono  felice che sia andata in questo modo, così possiamo placare un po' la Linsanity...". Toronto è l'ennesima vittima dell'ormai ex carneade:  i Raptors, avanti anche di 17 punti, finiscono al tappeto nonostante i 25 punti di José Calderon.

Miami mette invece a segno la terza vittoria in trasferta consecutiva superando Indiana 105-90 con LeBron James miglior marcatore della serata con 23 punti, 9 rimbalzi e 7 assist. I Denver Nuggets tornano al successo contro Phoenix; vittoria anche per i Lakers contro Atlanta. Kobe Bryant non brilla (solo 10 punti per lui) ma ci pensano Paul Gasol  miglior marcatore della serata (20 punti e 13 rimbalzi) e Andrew Bynum 15 punti (e 15 rimbalzi).

Risultati notturni:
Toronto - New York Knicks           87 - 90
Indiana - Miami                     90 - 105
Detroit - San Antonio               95 - 99
Chicago - Sacramento               121 - 115
Memphis - Houston                   93 - 83
Oklahoma - Utah                    111 - 85
Denver - Phoenix                   109 - 92
Portland - Washington              109 - 124
Los Angeles Lakers - Atlanta        86 - 78.

Commenta sul forum della Nba

Tutti i siti Sky