17 marzo 2012

Nba, Bargnani trascina Toronto alla vittoria

print-icon
and

Andrea Bargnani segna 18 punti e Toronto passa a Memphis (getty)

Il Mago chiude con 18 punti e sette rimbalzi e mette a segno la tripla che porta i Raptors ai supplementari. Sconfitta casalinga dei Chicago Bulls contro Portland (89-100). Seconda vittoria per New York dopo l'arrivo in panchina di Mike Woodson

FOTO - All Star Weekend, Jeremy Evans vola più in alto di tutti - La Nba sbarca a Disneyland: e gli All Star diventano eroi animati - Fuga di capitali all’estero: gli emigranti con la valigia firmata - Lisa, la pornostar che tifa Lakers - Francesca Frigo, la sexy tifosa di LeBronSfoglia l’album della Nba

I Raptors si impongono per 114-110 sul campo dei Grizzlies all'overtime. Bargnani, titolare per 39 minuti, non brilla per precisione e chiude con 4/17 al tiro (2/5 da 3), fallendo di un soffio allo scadere dei regolamentari la conclusione da distanza siderale per chiudere la contesa senza i 5 minuti supplementari. Il lungo romano contribuisce anche con 7 rimbalzi nella serata dominata da Jerryd Bayless (28 punti). Memphis va al tappeto nonostante le prestazioni delle sue star: 28 punti per Marc Gasol, 26 per Rudy Gay e 25 per Zach Randolph. La serata Nba è caratterizzata dal passo falso di Chicago. I Bulls, miglior squadra della lega, cadono in casa per 100-89 contro i Portland Trail Blazers, che ringraziano LaMarcus Aldridge (21 punti). I tori, privi dell'acciaccato play Derrick Rose, cadono nonostante la doppia doppia di Carlos Boozer (22 punti e 14 rimbalzi). Pesano, eccome, i 29 punti con cui LeBron James trascina i Miami Heat al successo per 84-78 sul parquet dei Philadelphia 76ers.

Nella Western Conference, i San Antonio Spurs vanno a vincere 114-105 a casa degli Oklahoma City Thunder nel big match dell'Ovest. Gli speroni si affidano all'ispiratissimo Tony Parker (25 punti e 7 assist). Tutto il quintetto titolare dei texani arriva in doppia cifra: DeJuan Blair chiude con 22 punti e 11 rimbalzi, Daniel Green con 21 punti, l'eterno Tim Duncan regala spettacolo mettendo a referto 16 punti, 19 rimbalzi e 5 stoppate. Dall'altra parte, non servono le prestazioni sontuose di Russell Westbrook (36 punti), Kevin Durant (25) e Serge Ibaka (12 punti, 12 rimbalzi e 6 stoppate). C'è la firma di Kobe Bryant, ovviamente, sul 97-92 con cui i Los Angeles Lakers piegano i Minnesota Timberwolves. La superstar dei gialloviola chiude con 28 punti. Sotto canestro, non steccano Andrew Bynum (15 punti e 14 rimbalzi) e Pau Gasol (17 punti e 11 rimbalzi). Minnesota alza bandiera bianca nonostante la consueta produzione di Kevin Love (27 punti e 15 rimbalzi).

I risultati della notte:
Philadelphia 76ers-Miami Heat 84-78;
Orlando Magic-New Jersey Nets 86-70;
New York Knicks-Indiana Pacers 115-100;
Atlanta Hawks-Washington Wizards 102-88;
Chicago Bulls-Portland Trail Blazers 89-100;
Memphis Grizzlies-Toronto Raptors 110-114 (overtime);
Oklahoma City Thunder-San Antonio Spurs 105-114;
Phoenix Suns-Detroit Pistons 109-101;
Sacramento Kings-Boston Celtics 120-95;
Los Angeles Lakers-Minnesota Timberwolves 97-92;
Golden State Warriors-Milwaukee Bucks 98-120.

Tutti i siti Sky