30 marzo 2012

Nba, il Belinelli show non basta. E Miami batte Dallas

print-icon
lak

Russell Westbrook di Oklahoma va a canestro allo Staples Center di Los Angeles

La guardia azzurra segna 27 punti, suo record stagionale, ma gli Hornets perdono per 99-93 sul campo di Portland. I Lakers si arrendono invece per 102-93 agli Oklahoma City Thunder (39-12), numero 1 della Western Conference

FOTO - Lisa, la pornostar che tifa Lakers - Francesca Frigo, la sexy tifosa di LeBronSfoglia l’album della Nba

La miglior versione di Marco Belinelli non basta a New Orleans. La guardia azzurra segna 27 punti, suo record stagionale, ma gli Hornets (13-38) perdono per 99-93 sul campo dei Portland Trail Blazers (24-27). Belinelli, titolare per 44'51", si consola con il primato di triple: 7 su 11 tentativi (9/18 al tiro). Accanto al bolognese, che mette a referto anche 3 rimbalzi e 3 assist, brilla Carl Landry (24 punti e 7 assist). Portland, però, se la cava con l'ottimo LaMarcus Aldridge (25 punti e 12 rimbalzi) e con altri 5 uomini in doppia cifra.

Lo show di Belinelli impreziosisce una serata dominata dai big match. I Miami Heat (36-13) dominano per 106-85 contro i Dallas Mavericks (29-23) nel remake della finalissima 2011. La corazzata della Florida, al secondo successo stagionale sui campioni in carica, prende il largo con il 36-24 nel secondo periodo.

Gli Heat non hanno bisogno di spremere le loro star. LeBron James (19 punti, 9 rimbalzi e 5 assist) e Chris Bosh (19 punti, 9 rimbalzi e 2 assist) chiudono con tabellini quasi identici. Dwyane Wade si ferma a 16 punti come Udonis Haslem. Dallas si aggrappa al solito Dirk Nowitkzi (25 punti), ma il tedesco da solo non basta.

Un altro messaggio chiaro arriva dallo Staples Center di Los Angeles. I Lakers (31-20) si arrendono per 102-93 agli Oklahoma City Thunder (39-12), numero 1 della Western Conference. Gli  ospiti volano con i 36 punti di Russell Westbrook e i 21 (con 11  rimbalzi) di Kevin Durant. Derek Fisher, ex di turno dopo una vita in gialloviola, mette a  referto 7 punti. I Lakers tengono testa ai migliori dell'Ovest nonostante la giornata storta di Kobe Bryant. Il fuoriclasse segna 23 punti ma con un pessimo 7/25 al tiro. In mezzo all'area, Andrew Bynum  (25 punti e 13 rimbalzi) si fa apprezzare più di Pau Gasol (13 punti  e 6 rimbalzi).

Entra nel Forum della Nba

Tutti i siti Sky