22 aprile 2012

Nba, Denver e Gallinari volano ai playoff

print-icon
gal

Danilo Gallinari e i Denver vincono sul campo dei Phoenix Suns e volano ai playoff (Foto Getty)

Il successo per 118-107 sul campo dei Phoenix Suns regala alla formazione del Colorado la qualificazione alla post-season. Standing-ovation per il play dei Suns Steve Nash che in cinque minuti ha superato il grande Oscar Robertson

I 13 punti segnati da Danilo Gallinari in 37'22" di gioco hanno contribuito in modo tangibile al successo dei Denver Nuggets per 118-107 sul campo dei Phoenix Suns. Grazie a questa vittoria il team del Colorado si è assicurato un posto nei playoff per il nono anno di seguito. Ma, pur perdendo, protagonista del match è stato anche il play dei Suns Steve Nash, al quale sono bastati meno di cinque minuti di gioco per superare il grande Oscar Robertson, "The Big O", e collocarsi al quinto posto nella classifica dei migliori 'assist-men' di ogni tempo della Nba. Nash, entrato in campo con 9.884 assist all'attivo, ha superato Robertson dopo 4'22" di gioco, servendo il passaggio decisivo per un canestro di Frye. Per lui a quel punto c'è stata una lunga standing-ovation da parte del pubblico. In tutto il match ne ha poi 'distribuiti' 13. Denver però, trascinato in particolare dal duo Ty Lawson-Kenneth Faried, ha rovinato la festa dei Suns. Il leader di sempre della classifica Nba dei passaggi decisivi rimane John Stockton, ex play di Utah ed uno dei dodici veri dell'unico vero Dream Team, quello di Barcellona 1992 e di cui quest'anno ricorre il ventennale, con 15.806.

Nelle altre partite giocate in nottata spicca la vittoria dei Chicago Bulls sui Dallas Mavericks, 93-83, che consolida il primato dei 'Tori' nell'Eastern Conference nonostante la concorrenza dei Miami Heat, peraltro sconfitti (86-84, ma erano privi di James e Bosh, e Wade è uscito dopo pochi minuti per problemi a un dito) dai Washington Wizards. Privi della loro stella Dwight Howard (per lui stagione finita, Olimpiadi di Londra comprese, per un'ernia del disco), gli Orlando Magic hanno perso per 117-107 contro gli Utah Jazz, ora ottavi ad Ovest con un 'record' di 34-30.

Tutti i siti Sky