09 maggio 2012

Nba, Denver batte i Lakers e resta in corsa. Indiana avanti

print-icon
kob

Kobe contro tutti: la stella di Los Angeles segna 43 punti, ma Gallinari e compagni gli lasciano un non eccelso 14/32 al tiro

Gallinari e compagni espugnano Los Angeles 102-99 (14 punti di Danilo) e accorciano le distanze. Come gli Hawks e Chicago, che portano Boston e Philadelphia alla sesta partita. Intanto i Pacers superano Orlando e sono già al secondo turno

Nonostante 43 punti di Kobe Bryant (ma con 14/32 al tiro), Los Angeles non riesce a sfruttare il match point in casa e deve arrendersi ai Denver Nuggets di Danilo Gallinari per 102-99. Anche l'italiano non brilla per precisione (4/13 al tiro e 0/3 da 3 punti), ma si rende utile con 5 rimbalzi e con la consueta energia in difesa. Denver, spinta dai 24 punti di Andre Miller e dai 21 (con 14 rimbalzi) di Javale McGee, arriva anche a condurre di 15 punti nell'ultimo quarto. Poi subisce il rientro dei Lakers, ma Kobe non trova molta collaborazione e solo Andrew Bynum (16 punti e 11 rimbalzi) sembra all'altezza.

Nella Eastern Conference, sussulto di Chicago: i Bulls, privi oltre che di Derrick Rose, anche di Joakim Noah, superano i Philadelphia 76ers per 77-69 in gara 5 e si portano sul 2-3. Oltre ai 24 punti di Luol Deng e ai 19 (con 13 rimbalzi) di Carlos Boozer, a fare la differenza è la difesa di Chicago, che costringe Philadelphia a tirare con un pessimo 32,1% dal campo. Domani, sul proprio parquet, i Sixers avranno a disposizione il secondo match point.

Sono ancora vivi anche gli Atlanta Hawks. Il sofferto 87-86 contro i Boston Celtics, grazie ai 19 punti di Al Horford e a un'eccellente prestazione di squadra (tutto il quintetto titolare in doppia cifra), porta la serie a gara 6. Ai Celtics non bastano i 16 punti a testa di Paul Pierce e Kevin Garnett e il tabellino di Rajon Rondo (13 punti, 12 assist, 5 rimbalzi), che spreca l'ultimo pallone della serata. La sesta è in programma domani in casa dei biancoverdi, avanti 3-2 nella serie.

Ad aver già staccato il biglietto per il secondo turno sono invece gli Indiana Pacers, che fanno centro alla prima opportunità. Il 105-87 sugli Orlando Magic vale il 4-1 che chiude la serie. I 25 punti di Danny Granger e i 19 (con 9/10 al tiro) di Darreen Collison portano Indiana al secondo turno per la prima volta dal 2005. A loro toccherà incontrare con ogni probabilità i Miami Heat, avanti 3-1 su New York.

LA SITUAZIONE DEL PRIMO TURNO

San Antonio Spurs (1)
- Utah Jazz (8) 4-0
Oklahoma City Thunder (2) - Dallas Mavericks (7) 4-0
Los Angeles Lakers (3) - Denver Nuggets (6) 3-2
Los Angeles Clippers (4) - Memphis Grizzlies (5) 3-1

Chicago Bulls (1) - Philadelphia 76ers (8) 2-3
Miami Heat (2) - New York Knicks (7) 3-1
Indiana Pacers (3) - Orlando Magic (6) 4-1
Boston Celtics (4) - Atlanta Hawks (5) 3-2

(in neretto le squadre già qualificate)

Tutti i siti Sky