22 maggio 2012

Nba, i Warriors traslocano a San Francisco

print-icon
gol

Gli Warriors nel loro periodo a Oakland hanno vinto un solo titolo Nba, nella stagione 1974-1975 (Getty)

Dal 2017 la franchigia di Oakland in California avrà la sua nuova "casa" nella città del Golden Bridge. Per la squadra, esclusa anche quest'anno dai play off, si tratta di un ritorno dopo 41 anni

I Golden State Warriors lasceranno Oakland e torneranno a San Francisco. La franchigia ha presentato il progetto che prevede il passaggio da una all'altra città della Baia dal 2017. I Warriors avevano lasciato San Francisco nel 1971 dopo soli 9 anni di permanenza.

Il sindaco di Frisco, Ed Lee, ha svelato il nuovo piano in una conferenza tenuta con David Stern, commissioner della Nba. I Warriors attenderanno la scadenza dell'accordo per l'utilizzo della Oracle Arena, l'impianto nel quale giocano le gare casalinghe a Oakland. La nuova arena verrà realizzata in una suggestiva zona di San Francisco, tra i moli 30 e 32, a poca distanza dall'AT&T Park, lo stadio di baseball "abitato" dai Giants. La città offrira' l'area sulla quale verrà edificato il palazzo dello sport, che verrà completamente finanziato dalla proprieta' della franchigia.

Tutti i siti Sky