06 novembre 2012

Miami travolge Phoenix, Knicks inarrestabili a Philadelphia

print-icon
smi

17 punti e tanto spettacolo per J.R. Smith nel successo dei Knicks a Philadelphia (Getty)

Nella notte Nba i campioni in carica non lasciano scampo ai Suns. 21 punti di Carmelo Anthony e 17 di J.R. Smith contribuiscono al terzo successo di fila, 110-88, di New York sui 76ers. Volano gli Spurs che piegano Indiana 101-79 a San Antonio

In un turno senza italiani in campo, gli spunti principali dal lunedì in Nba vengono dall'ampia vittoria di Miami su Phoenix - dopo la sconfitta subita venerdì dagli Heat a New York - e dai nuovi successi degli stessi Knicks e di San Antonio, ancora imbattuti in questa stagione. A Miami, gli Heat si sono imposti largamente, 124-99, grazie ai 23 punti di LeBron James e ai 22 di Dwyane Wade, oltre ai 18 che Chris Bosh ha realizzato tutti nel quarto periodo e ai 15 di Ray Allen.

Terzo successo di fila per i Knicks, una delle migliori partenze della loro storia recente, che sono andati a vincere 110-88 a Philadelphia i 21 punti di Carmelo Anthony e 17 di J.R. Smith. Sono loro i dominatori della Atlantic Division visto che ieri anche i Brooklyn Nets hanno perso in casa con Minnesota (96-107), subendo la rimonta degli ospiti partita addirittura da -22. Volano gli Spurs, che hanno battuto Indiana 101-79 a San Antonio, segnando la loro miglior partenza di sempre, con quattro vittorie su quattro partite.

Tutti i siti Sky