17 novembre 2012

I Lakers giocano già come vuole D'Antoni: Phoenix ko

print-icon
lak

I Lakers di Metta World Peace e Kobe Bryant cercano la risalita, con il ritorno di Mike D'Antoni. La caccia ai Grizzlies, che hanno conquistato la settima vittoria consecutiva, è cominciata

Trenta punti di Kobe Bryant valgono la vittoria a Los Angeles, mentre a Memphis arriva la prima sconfitta stagionale dei Knicks, battuti dai Grizzlies 105-95 (24 punti per Marc Gasol). Successi interni anche per Portland e Indiana

Anche i New York Knicks sanno perdere. Dopo sei vittorie su sei la squadra di Mike Woodson si ferma sul parquet di Memphis, dove i 20 punti di Carmelo Anthony e i 18 di Felton non bastano. Vincono i Grizzlies, trascinati dai 24 punti del pivot spagnolo Marc Gasol e dai 20 di Zach Randolph.

Fa ancora di meglio Kobe Bryant a Los Angeles: con i suoi 30 punti i Lakers battono i Phoenix Suns 114-102. Metta World Peace ne fa 22 mettendo a segno cinque triple, ma chiudono in doppia cifra anche Howard (18) e Pau Gasol (16). Dal prossimo incontro, che vedrà i Lakers impegnati contro Houston, il nuovo coach Mike D'Antoni potrà sedere in panchina.

Vittorie interne anche per Indiana (103-83 su Dallas), Philadelphia (99-83 su Utah) e Portland (119-117 su Houston dopo il supplementare), mentre esultano in trasferta Orlando (110-106 a Detroit), Oklahoma City (110-95 a New Orleans), Golden State (106-98 a Minnesota) e Atlanta (112-96) a Sacramento.

Tutti i siti Sky