03 dicembre 2012

Nba, vittoria dei Knicks. Tonfo dei Lakers

print-icon
how

Dwight Howard deludente nel match tra Lakers e Magic (Foto Getty)

New York ha battuto Phoenix per 106-99 nella nella domenica di Nba. I Knicks hanno capitalizzato al massimo i 34 punti di Anthony. Ko interno per Los Angeles contro i Magic

I New York Knicks hanno battuto i Phoenix Suns per 106-99 nella prima delle due partite in programma  nella domenica Nba. I Knicks, che hanno un record di 12-4 e sono imbattuti in casa, hanno capitalizzato i 34 punti di Carmelo Anthony, i 23 di Ray Felton e i 15 (con 13 rimbalzi) di Tyson Chandler. I Suns (7-11) sono finiti al tappeto nonostante i 18 punti di Marcin Gortat e i 17 di Shannon Brown.

Gli Orlando Magic hanno sbancato lo Staples Center andando a vincere 113-103 sul campo dei Los Angeles Lakers dell'illustre ex Dwight Howard. La formazione della Florida, che ha un record di 6 successi e 10 sconfitte, ha piazzato un mortifero 40-26 nel quarto periodo ribaltando la situazione con i 30  punti di Arron Afflalo, i 23 (con 12 rimbalzi) di Glen Davis e i 19  (con 13 assist) di Jameer Nelson. I Lakers (8-9) hanno pagato a caro prezzo il pessimo rendimento di Howard dalla lunetta. Il centro, che ha chiuso con 21 punti e 15 rimbalzi, ha  sparacchiato un eloquente 9/21 ai liberi. I Magic hanno commesso sistematicamente fallo sul lungo, tenuto in campo dal coach Mike  D'Antoni, senza pagare dazio nella fase cruciale del match. Nel momento chiave dell'incontro, infatti, Howard ha fallito 10 liberi su 18, favorendo la rimonta dei suoi ex compagni, lasciati in estate dopo una lunghissima telenovela di mercato. I californiani, ancora lontani dal modello di squadra che D'Antoni vorrebbe plasmare, sono finiti  ko nonostante i 34 punti e i 7 rimbalzi del solito Kobe Bryant.

Tutti i siti Sky