14 gennaio 2013

Super Gallo, Warriors al tappeto. Risorgono i Lakers

print-icon
gal

Gallinari "sfonda" la resistenza dei Warriors (Getty)

Nella notte di Nba l'ala azzurra mette a referto 23 punti e guida i Nuggets al quarto successo consecutivo. Kobe Bryant trascina i Lakers nella vittoria contro i Cavaliers che interrompe la serie di sei sconfitte consecutive. Vince ancora Oklahoma

Danilo Gallinari segna 21 punti e trascina Denver al quarto successo consecutivo. I Nuggets (23-16) battono i Golden State Warriors (23-13) per 116-105 ribaltando il match nel quarto periodo. Sotto di 8 all'inizio dell'ultima frazione, i padroni di casa segnano 18 punti in 4"23 e ipotecano la vittoria. Gallinari, top scorer dei suoi, lascia il segno in 34'51" da titolare. L'ala mette a referto 7/12 al tiro (3/7 da 3 punti), 8 rimbalzi e 6  assist: una prestazione completa, nemmeno troppo lontana dalla prima 'tripla doppia' della carriera. Accanto al numero 8, incide Ty Lawson (20 punti). I Warriors vanno al tappeto nonostante i 29 punti di Stephen Curry, i 23 (con 13 rimbalzi) di David Lee e i 21 di Harrison Barnes.

La domenica Nba regala un sorriso ai Los Angeles Lakers (16-21), che interrompono la striscia di 6 ko consecutivi seppellendo i Cleveland Cavaliers (9-30) per 113-93. Kobe Bryant comanda le operazioni con 23 punti e si rivede Dwight Howard. Il centro, assente nelle ultime 3 partite per un infortunio alla spalla, si ripresenta con 22 punti e 14 rimbalzi. La crisi gialloviola, almeno per ora, è finita. "Abbiamo fatto un piccolo passo avanti, ma è comunque un passo", dice il coach Mike D'Antoni. Marciano spediti da tempo, invece, gli Oklahoma City Thunder (29-8). I vicecampioni Nba, miglior squadra della Western Conference, vanno a vincere 87-83 sul campo dei Portland Trail Blazers (20-17) con 33 punti di Kevin Durant. I 20 punti di Tony Parker, infine, guidano i San Antonio Spurs (29-11) al 106-88 sui Minnesota Timberwolves (16-18).

Tutti i siti Sky