22 gennaio 2013

Nba, show di Belinelli e Chicago affonda i Lakers

print-icon
bel

Belinelli ha trascinato i Bulls alla vittoria contro i Lakers (Foto Getty)

Grande vittoria dei Bulls che allo United Center di Chicago battono nettamente i Los Angeles Lakers. I padroni di casa si impongono 95-83 grazie anche a un super "Beli" che gioca 22 minuti e mette a referto un assist e 15 punti

Con un gran finale di Marco Belinelli i Chicago Bulls schiantano i Lakers di Bryant e D'Antoni. L'azzurro, protagonista assoluto dell'ultimo quarto, dove ha segnato metà del suo bottino personale di 15 punti (nel suo score spicca il 3/3 nei tiri pesanti). Ancora una prova mediocre del quintetto di Los Angeles: il migliore è stato Nash con 18 punti, mentre Bryant si è fermato a 16 (7/22 al tiro). D'Antoni a sorpresa è partito lasciando Pau Gasol in panchina. Dopo questo ko i Lakers vedono allontanarsi i playoff.

Negli altri risultati impresa dei Brooklyn Nets che espugnano il Madison Square Garden battendo i Knicks con 25 punti di Joe Johnson. A New York non sono bastati i 29 punti di Carmelo Anthony: nelle Conference Est i Knicks conservano il secondo posto.
Continua a volare Washington che batte anche Portland con un un canestro da tre punti sulla sirena di Jordan Crawford: è la quinta vittoria nelle ultime sette partite. Nella Conference ovest prosegue la marcia di San Antonio Spurs che si impone a Philadelphia grazie ancora una volta a Duncan (24 punti, 17 rimbalzi) e Tony Parker (20 punti, 8 assist). Per gli Spurs è il successo n.14 negli ultimi 17 incontri. In classifica ora San Antonio minaccia i Clippers, fermati per la terza volta in questa stagione da Golden State: per l'altra squadra di Los Angeles è la decima sconfitta. Decisivo per i Warriors il finale di Curry (28 punti con quattro triple nell'ultimo quarto).

Tutti i siti Sky