13 febbraio 2013

Il Gallo non c'è, il Mago non brilla ma la spunta Toronto

print-icon
bar

Solo 4 punti per Andrea Bargnani nella vittoria di Toronto su Denver (Getty)

Salta per l'indisponibilità di Gallinari per influenza il derby con Bargnani che segna solo 4 punti nel 109-108 dei Raptors sui Nuggets. Nuovo record per LeBron: è il primo giocatore dell'Nba a segnare almeno 30 punti in sei partite consecutive

Nuovo record per LeBron James: il fuoriclasse di Miami diventa il primo giocatore della Nba a segnare almeno 30 punti con una percentuale al tiro almeno del 60% in sei partite consecutive. Nella vittoriosa partita di ieri sera degli Heat a Portland (117-104), James ha messo a referto 30 punti, oltre a sei rimbalzi e nove assist. Meglio di lui come 'score' soltanto il compagno di squadra Chris Bosh (32 punti e undici rimbalzi). Successo numero 100 in regular season per Miami che eguaglia così la sua più lunga striscia vincente della stagione e aspetta giovedì lo scontro diretto con Oklahoma City, l'altra finalista dell'ultimo campionato, sconfitta a sorpresa a Salt Lake City contro gli Utah Jazz 109-94 nonostante i 33 punti di Kevin Durant.

Salta a causa dell'indisponibilità di Gallinari per influenza il derby con Bargnani. Nella sfida di Toronto la spuntano alla fine di un punto (109-108) i Raptors con un canestro a 4 secondi dalla sirena di Rudy Gay, che ha consegnato alla franchigia canadese la terza vittoria di fila. il 'Mago', che aveva saltato la precedente gare perchè anche lui influenzato, chiude partendo dalla panchina con appena 4 punti in 17 minuti e 0/3 dal perimetro.

Vittoria anche per i Lakers, contro il fanalino di coda dell'ovest Phoenix Suns, malgrado una delle peggiori partite della sua carriera di Kobe Bryant (solo 4 punti e 1/8 al tiro). Colpo playoff, infine, di Houston in casa dei Golden State Warriors (implacabile dalla lunetta la coppia Harden-Lin, 19/19), mentre Memphis supera Sacramento.

Tutti i siti Sky