18 febbraio 2013

I Lakers piangono Buss, il patron inventore dello showtime

print-icon
bus

Jeremy Buss e Magic Johnson protagonisti del fenomeno Lakers (Getty)

Si è spento all'età di 79 anni il proprietario dei Los Angeles Lakers da tempo gravemente malato. Buss aveva acquistato la franchigia gialloviola nel 1979 guidandola alla conquista dei 10 titoli sui 16 della sua storia vinti in Nba

I Los Angeles Lakers piangono la morte del proprietario Jerry Buss, che si è spento all'età di 79 anni per un tumore. Buss aveva acquistato i Lakers nel 1979 per 67,5 milioni di dollari guidandoli alla conquista di 10 dei 16 titoli che i gialloviola vantano in bacheca. La franchigia, secondo il magazine Forbes, attualmente vale oltre 1 miliardo di dollari.

Buss ha avuto il merito di aprire l'era dello 'showtime', allestendo negli anni '80 una squadra spettacolare e vincente, in grado di rappresentare il Dna della città considerata la patria dell'entertainment. Con Pat Riley in panchina e Magic Johnson in campo, i Lakers hanno trionfato nel 1980, 1982, 1985, 1987 e 1988. La  seconda età dell'oro del club è stata caratterizzata dalla guida del coach Phil Jackson che, in due periodi diversi, ha condotto la squadra al titolo nel 2000, 2001, 2002, 2009 e 2010.

Tutti i siti Sky