09 marzo 2013

Belinelli, tripla vincente. Nuovo infortunio per Bargnani

print-icon
bel

Belinelli vola a canestro. Ma la vittoria ai Bulls la regala con una "bomba" da 3

Beli-show contro i Jazz: per la terza volta in stagione trova il canestro che decide la partita e regala il successo a Chicago. Ancora ko il Mago: i Raptors perdono e lui si fa male al gomito destro, lo stesso che l'ha tenuto fermo due mesi

"Solo tre volte?". Se la ride Marco Belinelli, e Chicago lo ringrazia. Sua la tripla a 5"9 dalla sirena che permette ai Bulls di superare 89-88 gli Utah Jazz, con l'azzurro che per la terza volta in stagione indovina il tiro che decide la partita.
Per il Beli, confermato in quintetto, 22 punti in quasi 43' con 7/14 dal campo (3/4 dalla lunga distanza) e 5/5 ai liberi, a cui aggiunge anche 4 rimbalzi, 3 assist, una palla recuperata e tre perse.
Decisivo anche Boozer (22 punti e 10 rimbalzi), fra i Jazz 23 punti di Jefferson.

Non c'è pace invece per Andrea Bargnani, che gioca solo 9 minuti nella sconfitta all'overtime dei Toronto Raptors allo Staples Center contro i Los Angeles Lakers per 118-116. Il Mago ha il tempo per mettere a referto 2 punti (1/1) e due rimbalzi prima di lasciare il parquet per un nuovo infortunio al gomito destro, lo stesso che lo ha tenuto fermo due mesi.
I canadesi si aggrappano a DeRozan (28 punti) e Gay (17 punti e 7 rimbalzi) ma dall'altro lato c'è un Kobe Bryant in grande spolvero (41 punti, 6 rimbalzi e 12 assist) e con la collaborazione di Nash (22 punti) e Howard (24 punti e 13 rimbalzi) tiene vive le speranze play-off dei gialloviola.

Nelle altre gare della notte, Miami batte 102-93 Philadelphia con 25 punti di James, 22 di Wade e 16 di Bosh, centra la 17esima vittoria di fila ed eguaglia la miglior striscia vincente stagionale dei Clippers.
Durant si limita a 19 punti ma ai Thunder basta per avere la meglio sui Bobcats mentre Pierce è decisivo nel successo all'overtime di Boston su Atlanta (107-102) con 27 punti, 7 rimbalzi e 7 assist. Fra gli Hawks ottimo Smith (32+8+9) e doppia doppia di Horford (22 punti e 13 rimbalzi).
Un sontuoso Lillard (35 punti, 9 assist e nemmeno una palla persa) trascina i Blazers (136-106 su San Antonio), Deron Williams entra nella storia: dei suoi 42 punti che permettono a Brooklyn di battere Washington 27 arrivano nel primo tempo con 9 triple (11 alla fine), un record nella Nba. D-Will è arrivato a un solo tiro dalla distanza dal primato assoluto, condiviso da Bryant e Donyell Marshall (12 'bombe' a segno un una partita).

Tutti i siti Sky