05 aprile 2013

Nba, esami impietosi: per Gallinari rottura del crociato

print-icon
gal

La sofferenza di Danilo Gallinari al momento dell'infortunio (Getty)

E' questo il responso della risonanza magnetica effettuata dall'azzurro dopo l'infortunio rimediato nel match che i suoi Nuggets avevano vinto 95-94 contro i Mavericks. Stop di almeno 6 mesi: addio Europei

Lo staff medico dei Denver Nuggets ha confermato la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro di Gallinari. Questo il responso della risonanza magnetica a cui si è sottoposto il Gallo. Verrà operato e starà fuori almeno 6 mesi. Addio dunque agli Europei. Gli esami cui Danilo Gallinari è stato sottoposto negli Usa hanno confermato la rottura del crociato anteriore del ginocchio sinistro si legge sul sito ufficiale del giocatore azzurro. "Nei prossimi giorni Danilo riprenderà con un lavoro di potenziamento al ginocchio per affrontare di conseguenza l'intervento chirurgico".

L'infortunio - L'azzurro ha vissuto una serata drammatica nel match che i suoi Nuggets (52-24) hanno vinto in casa per 95-94 contro i Dallas Mavericks (36-39). Gallinari, a 4'27" dalla fine del primo tempo, si infortuna da solo durante un'azione offensiva: il numero 8, autore sin lì di 9 punti, attacca il canestro avversario, prova ad evitare la difesa di Dirk Nowitzki e compie un movimento innaturale con il ginocchio sinistro. L'articolazione si piega verso l'interno e Gallinari crolla a terra dolorante, prima di essere soccorso dallo staff medico dei Nuggets e portato fuori a braccia da due compagni. Denver perde una pedina fondamentale nel momento clou della stagione. Con 16,3 punti a partita, Gallinari è il secondo marcatore di una squadra che, al completo, potrebbe puntare al top nella post-season. Lo stop dell'azzurro si aggiunge a quello del play Ty Lawson, miglior  ealizzatore del team con 16,7 punti, fuori già da alcuni giorni per problemi al piede destro.

"Non posso negarlo, la situazione sembrava seria", aveva detto George Karl, coach dei Nuggets, rispondendo alle domande su Gallinari. I media locali avevano ipotizzato la rottura del legamento crociato anteriore. "Io guardo la faccia dei giocatori e lui sembrava spaventato. Ma in passato ho vissuto momenti negativi prima che arrivassero risultati incoraggianti dagli esami", aggiunge Karl. Nonostante l'emergenza, i Nuggets centrano il 19esimo successo interno consecutivo grazie soprattutto ai 23 punti di Corey Brewer, chiamato a colmare il vuoto lasciato da Gallinari, e ai 22 di Andre Miller. Sotto i tabelloni, pesano i 19 rimbalzi catturati da Kenneth Faried (con 12 punti).

Gli altri risultati - L'infortunio di Gallinari, tra l'altro, cancella completamente la pattuglia italiana dai parquet Nba da tempo priva di Andrea Bargnani, che ha chiuso in anticipo la stagione per il nuovo infortunio al gomito destro. Solo Marco Belinelli sembra in grado di rientrare in campo in tempi relativamente brevi. La guardia bolognese, ancora ferma per un problema muscolare agli addominali, non viene impiegata nella sfida che i Chicago Bulls (41-33) vincono per  92-90 in casa dei Brooklyn Nets (43-32) rimontando da -16 con l'ottima prestazione di Carlos Boozer (29 punti e 18 rimbalzi). Ai Nets non bastano i 30 punti di Deron Williams e i 28 di Brook Lopez. Il ristretto programma del giovedì Nba è completato dal big match della Western Conference. Gli Oklahoma City Thunder (55-20), trascinati dai 27 punti di Russell Westbrook e dai 25 di Kevin Durant, battono 100-88 i San Antonio Spurs (56-20) e si avvicinano al primo posto ad Ovest: i texani hanno solo mezza partita di vantaggio.

Tutti i siti Sky