12 aprile 2013

Nba, KriptoNate e Belinelli condannano New York al ko

print-icon
bel

Marco Belinelli gioca 25'30" e mette a referto 7 punti

Successo all'overtime per 118-111 di Chicago su New York con i Bulls che, dopo aver messo fine alla striscia vincente di Miami, si ripetono anche contro i Knicks, in serie positiva da 13 partite. Oklahoma City si impone 116-97 su Golden State

C'è anche un po' di Marco Belinelli nel successo all'overtime per 118-111 di Chicago su New York, con i Bulls che, dopo aver messo fine alla striscia vincente di Miami, si ripetono anche contro i Knicks, in serie positiva da 13 partite. L'azzurro parte in quintetto, gioca 25'30" e mette a referto 7 punti con 3/7 dal campo (ma 0/2 da tre) e 1/1 dalla lunetta oltre a tre rimbalzi e altrettanti assist. Ben più pesante il contributo di Robinson (35 punti), Boozer (13 punti e 15 rimbalzi) e Butler (22 punti e 14 rimbalzi) mentre ai Knicks non basta l'ennesima prova monstre di Carmelo Anthony (36 punti e 19 rimbalzi, sesta gara di fila con almeno 35 punti) né un ottimo JR Smith (28+14).

Nell'altra gara giocata nella notte, Oklahoma City si impone 116-97 su Golden State con 31 punti e 10 rimbalzi di Durant (per lui anche 8 assist), 23 punti di Martin e 18 di Westbrook. Per i Warriors 22 punti di Curry e 19 di Jack

Tutti i siti Sky