25 aprile 2013

Playoff Nba: Oklahoma, Indiana e Spurs sul 2-0

print-icon
ton

Gli Spurs hanno fatto leva sul solito Tony Parker (28 punti) per avere la meglio sui Lakers orfani di Kobe Bryant (getty)

Tre le partite disputate nella notte italiana: Oklahoma si impone su Houston per 105-102. Vincono gara 2 anche gli Indiana Pacers (113-98 contro Atlanta) e i San Antonio Spurs: Lakers battuti 102-91

Sono stati favorevoli alle squadre di casa i tre incontri di playoff giocati ieri in Nba, con ampi successi di San Antonio sui Lakers (102-91) e di Indiana su Atlanta (113-98), mentre Oklahoma ha battuto Houston di un niente (105-102). Tutte le vincenti si sono così portate sul 2-0 nelle rispettive serie, avvantaggiandosi in modo deciso per il passaggio agli ottavi.

Gli Spurs hanno fatto leva sul solito Tony Parker (28 punti) per avere la meglio sui Lakers orfani di Kobe Bryant. Il francese sembra aver recuperato in pieno il problema ad una caviglia e ha dato il suo apporto fondamentale alla squadra anche con sette passaggi e quattro rimbalzi. Nell'altro incontro della Western Conference, Durant e Westbrook, con 29 punti ciascuno, sono stati a loro volta decisivi per il successo dei Thunder sui Rockets, peraltro maturato solo all'ultimo secondo dopo che i padroni di casa avevano dilapidato un vantaggio importante nell'ultimo quarto. A cercare di rompere le uova nel paniere ai texani ci ha provato Harden, con 36 punti, ma un infortunio al play Lin nel primo quarto ha ridotto le capacità offensive degli ospiti.
A Indianapolis, infine, l'uomo della partita è stato George - premiato come giocatore più migliorato dell'anno - che ha realizzato 27 punti, con 8 rimbalzi e tre assist. Atlanta ha potuto fare ben poco per resistere.

Tutti i siti Sky