03 maggio 2013

Beli non basta a Chicago, si va a gara 7. Denver fuori

print-icon
chi

Nonostante l'ottima prova di Belinelli Brooklyn vince a Chicago (Foto Getty)

Brooklyn vince a Chicago nonostante l'ottima prova di Marco Belinelli e si porta sul 3-3 nella serie: servirà la settima partita per decidere chi andrà avanti nei playoff Nba. Intanto Golden State si qualifica a spese di Denver

Brooklyn vince a Chicago (95-92) nonostante l'ottima prova di Marco Belinelli (22 punti) e si porta sul 3-3 nella serie contro i Bulls. Servirà la settima partita per decidere chi va avanti nei playoff Nba. Intanto Golden State si qualifica a spese di Denver, battuta 92-88 (serie sul 4-2) e nel secondo turno affronterà i San Antonio Spurs di Tony Parker.

Se i Nets dovessero spuntarla, sabato in casa propria, entrerebbero nel ristretto circolo (appena nove squadre) di quanti sono riusciti ad andare avanti nei playoff ribaltando un passivo di 3-1 nella serie. Il vincitore se la vedrà con Miami, che ha eliminato Milwaukee con un perentorio 4-0.
I Warriors devono una buona fetta della loro vittoria a Stephen Curry, autore di 14 dei suoi 22 punti nella terza frazione di gioco, quando la partita si è decisa.
A Chicago, i Nets hanno costruito il successo sui 17 punti ciascuno messi a segno da Deron Williams, Brook Lopez e Joe Johnson. I Tori, pur privi dell'infortunato Luol Deng (uno da 16,5 punti di media nella regular season), hanno reagito con Belinelli, autore anche di sette assist. L'azzurro, sull'ultimo possesso palla, ha però fallito il tiro da tre che avrebbe portato al pareggio. Cifre importanti anche nei tabellini di Joachim Noah (14 punti, 15 rimbalzi) e Carlos Boozer (14 e 13). Ma non e' bastato: Chicago e Brooklyn si giocheranno tutto nella bella.

Tutti i siti Sky