28 giugno 2013

Rivoluzione Boston: otto scambi sull'asse Celtics-Nets

print-icon
gar

Kevin Garnett e Paul Pierce, veterani di Boston, raggiungerebbero Brooklyn all'interno di una maxi-trattativa (Foto Getty)

Secondo il network Espn, la franchigia biancoverde avrebbe intavolato un maxiscambio con Brooklyn che coinvolge otto cestisti tra i quali Paul Pierce e Kevin Garnett. Dopo l'addio di coach Doc Rivers, quindi, si chiude un ciclo ed inizia una nuova era

L’emittente televisiva statunitense Espn non ha dubbi: i Celtics avrebbero raggiunto un accordo con Brooklyn per una maxi-trattativa che, in base alle norme Nba, verrà ufficializzata dopo il 10 luglio. Circolano i nomi di Paul Pierce e Kevin Garnett, veterani di Boston, classe ’77 e ’76 rispettivamente in divisa biancoverde dal 1999 e dal 2007, protagonisti dell’ultimo titolo conquistato dai Celtics nel 2008. La società del Massachusetts è impegnata in un processo di ricostruzione dopo l’addio di coach Doc Rivers, nove anni alla guida del club e nuovo allenatore dei Los Angeles Clippers.

Otto nomi sull’asse Celtics-Nets – A Brooklyn, oltre a Garnett e Pierce, Boston spedirebbe anche Jason Terry in cambio di Kris Humphries, Gerald Wallace, Tornike Shengelia, Reggie Evans, Keith Bogans e, soprattutto, tre prime scelte spalmate sui draft 2014, 2016 e 2018.

Nuove scelte tra i club Nba – Cleveland ha selezionato a sorpresa Anthony Bennett, ala uscita dal college UNLV, con la prima scelta assoluta del draft Nba. Orlando ha utilizzato la seconda scelta per Victor Oladipo, guardia di Indiana. Otto Porter, ala di Georgetown, è stato la terza scelta per i Wizards. Charlotte ha invece sfruttato la quarta scelta per prendere Cody Zeller, ala di Indiana. Alan Zen, centro di Maryland, è stato selezionato da Phoenix con la quinta chiamata. New Orleans, a seguire, ha scelto Nerlens Noel: il centro di Kentucky è destinato a raggiungere Philadelphia nella trattativa che porterà i 76ers a cedere la guardia Jrue Holiday.

Tutti i siti Sky