04 agosto 2013

Nba, Greg Oden ci riprova: contratto con Miami

print-icon
gre

Greg Oden è stata prima scelta assoluta al Draft 2007 per i Portland Trail Blazers (Foto Getty)

LA STORIA . Il centro, prima scelta assoluta al Draft 2007, ha deciso di accettare l'offerta degli Heat per una stagione con una player option per la seconda. L'ex di Portland è reduce da tre operazioni e non gioca da tre anni e mezzo

di Roberto Brambilla

Un contratto al minimo salariale con la squadra campione Nba. Greg Oden è tornato. O almeno ci prova. Dopo tre anni e mezzo dall'ultima partita e dopo i tormenti al ginocchio (3 operazioni in tre anni), il centro di 25 anni nato a Buffalo ma cresciuto in Indiana, ha firmato un accordo annuale, con una player option, con i Miami Heat a 1.04 milioni di dollari a stagione che potranno diventare 1,5 nel 2014-2015.

Infortuni tra high school e college - Una firma, quella del giocatore di 2,13 prodotto di Ohio State, che potrebbe mettere la parola fine a una maledizione che dura dal 2005, quando il ragazzo giocava alla North Lawrence High School di Indianapolis e si ruppe un polso, saltando così la metà della sua prima stagione di college a Ohio. Dove però da dicembre in avanti trascinò i Buskeyes alla finale (persa) di NCAA contro Florida e dove fu votato dalla stampa nel migliore quintetto universitario, insieme a un certo Kevin Durant.

Nba, 82 partite in 5 anni - Una sfortuna che non si interrompe neanche nel 2007, quando il ragazzo, a 19 anni è prima scelta assoluta al Draft Nba nello stesso anno in cui tra gli eleggibili c'erano l'ex avversario Durant (numero 2) e Al Horford (numero 3). La destinazione di Greg è Portland, ma con i Trail Blazers nella prima stagione non vede mai il campo, colpa di un'operazione alla cartilagine del ginocchio destro che gli fa perdere l'intera stagione. Ritorna nel 2008-2009, ma al debutto esce dopo 13 minuti per un infortunio non grave al piede. In quella stagione, tra qualche stop per due leggeri infortuni e buone prestazioni riesce a mettere insieme comunque 9 punti e 7 rimbalzi di media. Ma il calvario ricomincia il 5 dicembre 2009: in un match contro gli Houston Rockets si rompe la rotula del ginocchio sinistro. Da quel giorno non metterà più piede in campo. Con ricadute e tre operazioni alle ginocchia in poco più di tre anni, l'ultima nella primavera 2012 per curare un problema alla cartilagine.

Il taglio e il recupero - Nella stagione 2012-2013, dopo il taglio del marzo 2012 da parte dei Portland Trail Blazers, Oden si è allenato da solo per provare a tornare in forma e alcune franchigie Nba l'hanno contattato (New Orleans e Atlanta). Ma lui ha scelto Miami dove il coach Erik Spoelstra ha bisogno di un centro, forte in difesa. E Oden, lo potrebbe essere. Sempre che la fortuna non gli volti ancora le spalle.

Tutti i siti Sky