02 gennaio 2014

Winter Classic, l'hockey in uno stadio: show sotto zero

print-icon
win

Un immagine del Winter Classic di hockey giocato al "Michigan Stadium" (Foto Getty)

Ormai è una tradizione negli sport Usa. Al "Michigan Stadium", davanti a 105mila spettatori, Detroit e Toronto hanno giocato il loro classico d'inverno. Con una temperatura di -10°, vento gelido e una nevicata impetuosa

di Danilo Freri

E' una tradizione e ormai nessuno si vuole tirare indietro. Il Capodanno più estremo dello sport professionistico è stato sul ghiaccio e per una volta sul ghiacio non ci sono stati soltanto i giocatori. Lo hanno soprannominato "Winter Classic", il Classico d'Inverno, da quando la National Hockey League lo ha introdotto nel 2008. L'edizione 2014 è stata giocata al Michigan Stadium tra Detroit e Toronto, davanti alla cifra record di 105.491 spettatori.

Sempre qui, nel 2010, erano arrivati in oltre 104.000 per un incontro di college tra Michigan e Michigan State. Questa volta la temperatura segnava un -10 che per tutti ha rappresentato la sfida più importante da vincere con tanto vento gelido e una nevicata impetuosa. A riscaldare il pubblico ci ha pensato la partita, combattuta ed equilibrata: 2 a 2 al termine dei tre tempi regolamentari, punteggio confermato anche al termine dell'overtime. La decisione finale è arrivata con gli shootout, ovvero i rigori in questo sport. Quello vincente è stato segnato da Bozak che ha battuto il portiere Howard consegnando il successo a Toronto per 3 a 2 e mandando finalmente tutti a casa.

Tutti i siti Sky