29 gennaio 2015

Super Bowl, lo show è iniziato. E Kim Kardashian scandalizza

print-icon

VIDEO. Non solo sport: l'evento più atteso dell'anno calamita, com'è noto, campagne pubblicitarie miliardarie. La star americana, per una compagnia telefonica nazionale, di distingue per uno spot già virale in Rete. Che esalta il suo leggendario lato b

Non solo sport, ovviamente. Il Super Bowl (in programma nella notte italiana tra domenica e lunedì: diretta su Fox Sports) è evento di costume. E attira investitori pubblicitari big spender per la resa dei messaggi commerciali che ospita. Per promuovere un’offerta di una compagnia telefonica che consentirà agli utenti di “conservare” i giga di traffico-dati non utilizzati, aggiungendoli a quelli del mese successivo, Kim Kardashian prende dunque in giro se stessa e la sua vanità esordendo in uno spot ormai famoso. Con voce melliflua sottolinea quanto sia “tragico” che ogni mese quantità di “traffico Internet” disponibile venga “sottratto” ai propri utenti.


La signora, però, non si limita a perorare la causa di “più internet per tutti”, ma per farlo prende in giro se stessa dicendo che gli utenti possono seguirla di più nella sua vita frenetica, fra una festa e il campo da tennis, fra le piste di sci e la prova di un vestito. Inutile aggiungere che co-protagonista dello spot è il celeberrimo lato b di Kim che viene messo ben in evidenza grazie a vestiti super attillati e di colori chiari.

Non è la prima volta che la Kardashian appare in uno spot Super Bowl. Già nel 2011 fece infatti bella mostra di sè per 30 secondi in una pubblicità di Sketchers Shape-Ups, ma T-Mobile con questa pubblicità pare aver fatto davvero centro. Lo spot è diventato virale in Rete, non soltanto in America.

Tutti i siti Sky