01 febbraio 2015

Super Bowl, ultime notizie dall'Arizona. E non solo

print-icon
tom

Tom Brady, Qb dei New England Patriots, alla ricerca del suo quarto anello

Brady e Wilson sono pronti alla sfida. Confermato Sherman anche se dolorante. Scandali e provocazioni ormai si sono "sgonfiati", è il momento di giocare è finalmente arrivato a Phoenix

Eccoci al grande ballo e arrivano le ultime notizie da Phoenix, dove tutto è pronto per il Super Bowl. Le polemiche, un classico del pre game sembrano affievolirsi, se qualcosa rimane ancora nell'aria tutti seppelliscono asce di guerra in attesa dello show in campo.


Coach a confronto - Bill Belichick adora Pete Carroll e il suo modo di giocare e viceversa. Bill lo dice per smorzare la pressione sui suoi Pats accusati di vincere spesso con dei trucchetti anche poco regolari? Probabile, ma le parole del Guru di Boston avranno fatto di certo piacere all'head coach dei Seahawks. "Dei Seahawks adoro il modo di giocare, specialmente in casa. Mi soprende sempre la loro intensità dall'inizio alla fine della partita. Giocano praticamente senza sosta e per noi sarà dura tenere quel livello di intensità" ha detto l'Head Coach dei Pats. Anche Carroll, comandante in capo dei Seahawks ha avuto parole di massimo rispetto per il suo rivale "In tutta onesta non ho mai partecipato al processo di gonfiaggio dei palloni fino a ieri, sono sicuramente dalla parte di Belichick in questo momento".

No inflagate per Katy
- Katy Perry tifa Seahawks e adora Wilson. In conferenza stampa dice "A me non si sgonfierà nulla" e il riferimento allo scandalo dei palloni sgonfiati dai Patriots nell'intervallo contro i Colts è chiaro. In realtà le indagini NFL e vari esperti ingaggiati dal Pats e affini stanno cercando in tutti i modi di smontare le teorie complottiste di una gara vinta con merito e con un punteggio che pare dare ragione ai ragazzi di Brady.

Spot NFL contro gli abusi - Dopo i drammatici scandali della stagione con Ray Rice prima e Adrian Petersono dopo, durante il Super Bowl andrà in onda uno spot gratuito contro gli abusi domestici. La NFL sostiene l'organizzazione 'No More', che riunisce i gruppi impegnati contro le violenze domestiche.

In Italia si fa festa così - Il conto alla rovescia per la finale del Superbowl di domenica (00.30 italiane) sta diventando hot anche in Italia. I tre Hard Rock Cafe (Roma, Venezia e Firenze) accenderanno i maxi schermi per seguire la sfida, ma in tutto lo stivale la febbre sta salendo e come ogni anno mini "tailgate" su davanzali e terrazzi sono previsti sino a tarda notte.

Le ultime dai campi - Qualche dubbio solo per Seattle. Richard Sherman non ha recuperato ancora del tutto dall'infortunio al gomito, in più aspetta un figlio, che potrebbe nascere proprio a pochi minuti dal kickoff. Lui ha detto che ci sarà in ogni caso. Anche Earl Thomas (spalla) e Kam Chancellor (ginocchio) sono segnati come infortunati ma sicuramente prenderanno parte al grande ballo. Tom Brady avrà ha disposizione la sua squadra al completo.

Zero tituli - Aaron Rodgers, quarterback dei Green Bay Packers, è stato nominato per la seconda volta in carriera MVP dell'anno nell'NFL. Putroppo per lui quest'anno dovrà gustarsi il Super Bowl dalla tribuna, assieme ai 70.000 di Glendale che per un posto singolo hanno speso almeno 1500 dollari.

Tutti i siti Sky