02 febbraio 2015

Il Super Bowl è dei Patriots: America ai piedi di Brady

print-icon

Al termine di una delle partite più incredibili della storia, New England batte Seattle 28-24. Il quarterback entra nella leggenda conquistando il suo quarto titolo, ma onore ai Seahawks arrivati a un millimetro dalla vittoria

Arriva il grande ballo e arrivano anche i Thunderbirds, la pattuglia acrobatica americana che sorvola Glendale e che dal cielo regala il simbolico calcio d’inizio alla quarantanovesima edizione del Super Bowl. Il colpo d’occhio come al solito è impressionate per i 100 milioni di spettatori collegati in tutto il mondo per la partita delle partite che di certo non ha deluso le attese. Alla fine New England batte Seattle 28-24 e Tom Brady entra nella leggenda, conquistando il quarto titolo della sua carriera.


Brady nella leggenda - Quattro anelli sono un sogno che dista solo quattro quarti per il Tom di New England che inizia alla grande. Piccoli passaggi per Amendola, poco per Gronkowsky ma l'attacco funziona. I Seahawks difendono bene però, tanto che alla prima visita in red zone la Legion of Boom colpisce con Lane che intercetta Brady e si infortuna nel ritorno. New England però non si scompone, manda a vuoto Wilson e nel possesso successivo rimette le cose a posto con un drive perfetto orchestrato da Brady con il primo TD pass della gara.

Ma Seattle non molla - Sembrano bloccati in attacco ma basta un possesso ai Seahawks per rimettere a posto le cose con Lynch, la bestia, che appena ha un pò di campo aperto semina panico e un TD che pareggia il conto. Sette pari e la gara si infiamma perchè Brady al comando stavolta pigia sull'acceleratore e con un altro drive connette prima Amendola, poi Edelmann e chiude con un fantastico TD pass per Gronkowsky. Mancano solo 44 secondi alla fine del primo tempo, Seattle ha la palla e il tifosi di Green Bay sanno cosa possono fare con tutto quel tempo. Detto fatto, Wilson corre e lancia, Matthews riceve in aria e pareggia il conto nel delirio di Glendale, 14 pari e tutti a vedere l'Half Time Show.

Katy vola - Quindici minuti di magia ce li regala Katy Perry con i suoi ospiti, Lenny Kravtiz e Missy Eliott che tra effetti speciali e fuochi spettacolari mettono in scena forse uno dei più spettacolari Half Time show della storia.

Seattle impressiona - Katy Perry tifa Seattle, si vede che la ragazza ha caricato i ragazzi di Carroll perche al rientro Seattle comincia davvero a spaventare Brady. Wilson corre ancora, si ferma solo per lanciare a Matthews che supera già le 100 yards e per dare la palla a Lynch. Non basta perchè la Legion of Boom intercetta ancora Brady e alla fine del terzo quarto il punteggio parla chiaro: 24 a 14 per i Seahawks.

Ultimo quarto da brividi - Seattle ha il pallino della gara, ma come al solito quello che sembra deciso nell'ultimo quarto di solito cambia. Wilson e Lynch rallentano vistosamente e Brady a otto minuti dalla fine trova Amendola in end zone. Mancano solo tre punti per la rimonta ma non basta, Wilson resta ancora fermo, e Brady completa l'ennesimo drive perfetto con Gronkowsky, Amendola e Edelmann che segna per il sorpasso a meno di due dalla fine. Brady entra nella leggenda, 4 passaggi da TD e 37 completi record assoluto al Super Bowl ma non è finita.

Finalissimo da paura - Mancano due minuti, Seattle adesso è sotto ma ormai sanno tutti che non è il caso di darli per spacciati. Succede di tutto, come nel più incredibile dei romanzi sportivi: Wilson spara una bomba sulla sideline, la palla sembra persa, ma Kearse da terra riceve quella che potrebbe diventare la più incredibile delle ricezioni. La palla è particamente sulla yarda della vittoria. Mancano meno di dieci secondi, Wilson lancia ma viene intercettato ad un millmetro dalla vttoria. Ecco il football! Vince New England in una delle più belle finali della storia.

Tutti i siti Sky