user
15 settembre 2017

Tebow come Jordan: dalla NFL a nuova star del baseball

print-icon
teb

Tim Tebow come Michael Jordan ha scelto il baseball

L'ex quarterback dei Broncos ha giocato nelle minors della MLB parcheggiato dai New York Mets in cambio di un compenso di appena 10mila dollari. Una scelta particolare, come quella di MJ nel 1994, che sta portando grande popolarità a un campionato altrimenti poco seguito

Tim Tebow come Michael Jordan, almeno nella nuova vita sportiva. L'ex quarterback dei Broncos ha appena completato la prima estate nelle minors della MLB, parcheggiato in un paio di squadre dai New York Mets, che gli hanno pagato uno stipendio di 10mila dollari. Briciole, rispetto a quanto guadagnato in cinque stagioni nella NFL. La passione ha però spinto Tebow, conosciuto anche per le sue manifestazioni religiose in campo e fuori, a provarci con il baseball, esattamente come il più grande giocatore di basket nel 1994, quando si ritirò dalla NBA per seguire lo sport preferito dal padre. Se sul diamante i risultati stentano ad arrivare, al botteghino la lega affiliata alla MLB può sorridere come non faceva da 23 anni, ovvero dallo sbarco di Sua Maestà MJ. I Columbia Fireflies, prima squadra in cui ha militato Tebow, hanno comunicato di aver avuto un incremento di 54mila persone allo stadio, pari al 21%, rispetto al 2016. Dopo essere stato promosso nella Florida State League, lo scorso 28 giugno, l'ex quarterback ha indossato la maglia dei St. Lucie Mets, spingendo la crescita degli spettatori del 37% (quasi 36mila unità, secondo quanto riportato da Espn). 

Effetto Jordan

Quello che è accaduto grazie a Tebow lo si era visto solo nel 1994, quando Michael Jordan indossò la maglia numero 45 dei Birmingham Barons, stabilendo il nuovo record della franchigia e della lega con 467.868 spettatori durante la stagione: roba da White Sox. Anche quando è andato in trasferta, Tebow ha creato aspettative: ad esempio i Fireflies hanno contato 2.591 fans in più della media da quando è arrivata l'ex stella della NFL. Baseball America ha calcolato che l'indotto generato dall'effetto Tebow, tra costo dei biglietti, parcheggi e varie ed eventuali è stato di 1,6 milioni di dollari. Il suo club ha visto incrementare del 20% il merchandising, costringendo il presidente dei Fireflies a definirlo "il miglior affare nel mondo dello sport". Mica male per uno che viene pagato 'appena' 10 mila dollari...

Più autografi che battute

Tebow ha chiuso senza proclami la sua carriera in NFL a soli 28 anni dopo aver indossato le maglie di Broncos, Jats, Patriots ed Eagles e aver vinto a livello collegiale l'Heisman Trophy nel 2007 e per due volte il titolo NCAA con i Florida Gators. Al baseball si è avvicinato nel 2016, tra stupore e perplessità. Finora Tebow vanta un modesto .226 con otto home runs in 126 match giocati tra Columbia e St. Lucie e non è tenuto in considerazione per un possibile passaggio in MLB. Nonostante questo, ha deciso di continuare con il baseball e con le sue attività di solidarietà, che vanno di pari passo con la sua nuova carriera. Nel frattempo firma autografi e sorride, con la speranza di finire nella Arizona Fall League e di poter ambire a qualcosa di più importante con i training del prossimo anno. 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi