ATP Shanghai, Berrettini batte Bautista Agut 7-6, 6-4 e vola ai quarti di finale

Tennis

Matteo Berrettini raggiunge Fognini ai quarti di Shanghai, entrando per la prima volta in carriera tra i migliori 8 in un Masters. Battuto 7-6, 6-4 Roberto Bautista Agut, diretto concorrente nella corsa alle ATP Finals. Per la prima volta due azzurri nei quarti di un 1000 sul cemento: venerdì Matteo se la vedrà con Dominic Thiem

Il Masters di Shanghai in diretta esclusiva su Sky Sport Uno e Sky Sport Arena

SHANGHAI, TABELLONE E RISULTATI

LA VITTORIA DI FOGNINI CON KHACHANOV - DJOKOVIC-FEDERER AI QUARTI

IL SUPER VENERDI' DI SHANGHAI SU SKY

LA GUIDA AL MASTERS

VERSO LE FINALS, TENNIS NON STOP SU SKY

Matteo Berrettini raggiunge Fabio Fognini ai quarti di finale del Masters di Shanghai: mai nella storia due azzurri erano arrivati tra i primi 8 di un 1000 sul cemento. Il 23enne romano, 11^ testa di serie del tabellone, ha piegato la resistenza di Roberto Bautista Agut, numero 10 del ranking ed 8 del seeding, diretto concorrente per le Finals londinesi: 7-6, 6-4 i parziali per l'italiano in poco meno di due ore. Primo set estremamente equilibrato, rotto dal break nel 3° game in favore di Berrettini: l'azzurro va a servire sul 5-4, ma commette 4 gratuiti con il dritto e rimette tutto in gioco. Si va quindi al tie-break, vinto dall'italiano 7-5. Nel secondo parziale Matteo parte contratto e cede il servizio nel terzo game, ma dopo aver annullato due fondamentali palle break nel quinto, piazza il controbreak che lo rimette in partita. Da quel momento l'azzurro domina e chiude i conti nel 10° game per il 6-4 finale, che lo spedisce ai quarti esattamente come Fabio Fognini. L'Italia manda due giocatori tra i migliori 8 di un Masters per la terza volta nella sua storia, la seconda in questa stagione (Amburgo 2005 con Volandri, Seppi e Montecarlo 2019 con Fognini, Sonego). Per Matteo, semifinalista agli ultimi Us Open, si tratta della vittoria numero 38 (contro 18 sconfitte) in una stagione che gli ha già regalato due titoli ATP, conquistati a Budapest e a Stoccarda, oltre alla già citata finale di Monaco, impreziosita dal primo quarto di finale in un 1000 della carriera. L'azzurro incrocerà venerdì l'austriaco Dominic Thiem (4^ testa di serie), che ha battuto 6-3, 6-4 il georgiano Nikoloz Basilashvili (15). 

Berrettini nella Race to London

Berrettini ha ottenuto un successo fondamentale contro un rivale diretto come Bautista in vista delle ATP Finals, attualmente al 7° posto nella Race. L'azzurro con i 180 punti di Shanghai sale a quota 2365, ad appena 120 lunghezze proprio dall'iberico, ufficialmente risucchiato in una corsa che vede coinvolti anche Zverev, Goffin, Fognini, Nishikori e Monfils, con due posti a disposizione. 

I più letti