Gaudenzi a Sky: "Priorità ATP? Calendario 2020. Possibili difficoltà a inizio 2021". VIDEO

Tennis

Andrea Gaudenzi, presidente ATP, ha spiegato ai microfoni di Sky Sport la situazione del tennis in questo periodo di Covid-19: "Speriamo di arrivare senza complicazioni alle Finals di Londra. Lavoriamo con le autorità locali, sapendo che l'inizio del 2021 sarà difficile. La priorità adesso è assicurare un calendario in questa stagione". Il Masters di Roma in diretta su Sky Sport

GUIDA TV, GLI INTERNAZIONALI DI ROMA SU SKY

Andrea Gaudenzi, Presidente dell'Atp, associazione tennisti professionisti, è il primo non anglosassone a non essere stato investito della carica operativa dal 1° gennaio 2020. Periodo coinciso con la pandemia, l'avversario che ha reso tutto più complicato. Queste le sue parole a Sky Sport. 
 

Qual è oggi la priorità dell'Atp?

"Nell'immediato è garantire la continuità del calendario fino a tutto il 2020 garantendo la salute dei giocatori. Mentre a medio e lungo termine lavorare insieme per fare crescere in modo strategico e con condivisone del lavoro con ITf e Wta" 
 

Quale visione più ampia volete portare avanti?

"Siamo in fase di discussione positiva con tutte le parti. Ora vogliamo chiudere il 2020 con le Atp Finale e programmare il 2021. Abbiamo gruppi di lavoro su tutti i fronti e sono fiducioso ".  
 

Quanto vi aiuterebbe il sostegno comune di tutti i grandi giocatori? 

"In generale ci aiutano. Noi dobbiamo con il nostro lavoro sostenerli. Aumentare quando si potrà il numero degli spettatori e l'interesse della gente. Allargare le nostre vedute". 

leggi anche

E' grande Italia a Roma: 8 azzurri al 2° turno

Il torneo di Roma sta rispondendo alle vostre aspettative? 

"La bellezza è visibile a tutti. Il campo Centrale è uno dei più belli al mondo, eccitante anche senza pubblico. Uno spettacolo unico".
 

A che punto è l'ipotesi di riunire circuito Atp e Wta? 

"Fa parte della discussione in corso, su media e parte digitale. Cercheremo di avvicinarci e produrre cose nuove". 
 

Arriverete ad una gestione più regolata dei social da parte di alcuni giocatori polemici con l'Atp? 

"La pandemia non ha aiutato. Ha creato stress e qualche tensione. Oggi la comunicazione è cambiata. Un tweet fa rumore. Ma sono ottimista. Dobbiamo remare tutti nella stessa direzione". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche