Il libro-tributo, "Roberto Baggio, il Divin Codino"

Altro

Nuova edizione del libro di Fabio Fagnani che racconta il campione di tutti. “Roberto e il suo pallone. Lo portava persino in bagno, a letto e giocava tutto il giorno con quella sfera così perfetta. Una passione che andava oltre qualsiasi cosa: infortuni, incomprensioni, tatticismi, denaro”

Il 16 maggio 2004 Roberto Baggio gioca la sua ultima partita. Lo stadio di San Siro è sold out per assistere all’addio al calcio del fuoriclasse italiano. I tifosi in tribuna mostrano uno striscione: “Dio esiste… e ha il codino”. È il più bel ringraziamento che un uomo, e un calciatore, possa avere. Il libro "Divin Codino", scritto dal giornalista Fabio Fagnani, che esce in una nuova edizione ampliata in occasione del film-tributo Netflix, è un racconto lungo ventidue anni del percorso del campione, dall’esordio nelle giovanili del Caldogno e dalla militanza nel Lanerossi Vicenza alle magie in Serie A con Fiorentina, Juventus, Milan, Bologna, Inter e Brescia, passando attraverso il Pallone d'oro del 1993 e i drammi della Nazionale. Una storia che, oltre alla formidabile carriera sportiva di uno dei fantasisti più forti di tutti i tempi, racconta gli aspetti quotidiani, la filosofia e la spiritualità di uomo diventato “campione di tutti”.

Baggio

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche