League of Legends, PG Nationals: la semifinale Mkers Racoon

Altro

Le Semifinali dei Playoff del PG Nationals vedono scontrarsi Racoon e Mkers, questi ultimi decisamente i più favoriti. Tuttavia le aspettative che la community ripone sul team di giovani talenti si ribaltano vertiginosamente.

 

La prima partita della serie vede dei Mkers fuori forma, decisamente scoordinati e poco reattivi, situazione che si traduce con un assedio alla torre esterna nella corsia inferiore davvero poco felice. Tuttavia Zwyroo, midlaner e punta di diamante del team, tenta il tutto per tutto con il furto del Barone Nashor, grazie al Libro degli Incantesimi Non Sigillato equipaggiato come runa chiave. E sarà sempre Zwyroo, insieme ad Endz, AD Carry dei Mkers, a chiudere la partita grazie a un velocissimo assedio al Nexus nemico.

 

I Mkers iniziano così il secondo match carichi più che mai. Rubando la Rovobestia Cremisi alla squadra avversaria e mettendo a segno una Doppia Uccisione, si portano in un considerevole vantaggio. Forti di una coordinazione ritrovata e di un maggiore controllo degli obiettivi, i Mkers sentono già la vittoria in pugno. Tuttavia, i Racoon non demordono e riescono a ottenere l’Anima del Drago dell’Oceano, un potenziamento essenziale per la composizione della loro squadra. Impennano facilmente e danno filo da torcere ai Mkers che, presi alla sprovvista, sono costretti a cedere questa partita.

 

Forti dell’ultima vittoria, i Racoon partono in quarta e si dimostrano molto più aggressivi e desiderosi di primeggiare. Ma a consolidare le sorti della partita è il furto del Barone Nashor da parte dell’abilissimo Ploxy, jungler dei Racoon. Carneficina dopo carneficina, i procioni ritrovano una grinta e una forza che lascia tutti a bocca aperta. In poco tempo sbaragliano le difese nemiche e si portano sul match point.

 

Il quarto e ultimo game si apre con un’azione da Oscar da parte di Fresskowy, il midlaner dei Racoon. Sottovalutando le sue capacità, i Mkers decidono di aggredirlo sotto la torre esterna della corsia centrale, ma fanno i conti senza l’oste e finiscono per ritirarsi. La partita procede in maniera piuttosto eterogenea, con uno scambio di obiettivi reciproco. Tuttavia i Racoon si dimostrano meccanicamente più responsivi, conquistando l’Anima del Drago Infernale e mettendo a segno in poco tempo la Carneficina conclusiva. Dati per sfavoriti, i Racoon risorgono invece come fenici e ottengono un posto in Finale e in EU Masters.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche