22 novembre 2017

Ginnastica, medico della Nazionale Usa Larry Nassar ammette: "Ho molestato 125 ragazze"

print-icon
Larry Nassar

Larry Nassar, medico della Nazionale statunitense di ginnastica artistica, ha ammesso di aver molestato oltre 125 ragazze (Getty)

L'ex medico della Nazionale statunitense di ginnastica artistica, Larry Nassar, si è dichiarato colpevole per tutti i capi d'imputazione a suo carico, autodefinendosi "un mostro". La sentenza del processo che lo riguarda è prevista per gennaio: l'uomo rischia una pena di almeno 25 anni

Si allarga lo scandalo di cui è protagonista l'ex medico della nazionale statunitense di ginnastica artistica, il 54enne Larry Nassar. Licenziato nel 2015 e già finito in carcere, si è dichiarato colpevole per tutti i capi d'imputazione a suo carico, autodefinendosi "un mostro" e ammettendo di aver molestato sessualmente "più di 125 ragazze". La sentenza del processo che lo riguarda (fra le accuse c'è quella di pornografia minorile) è prevista per gennaio: l'uomo rischia una pena di almeno 25 anni.

Soltanto una parte delle ragazze per le quali Nassar si è dichiarato colpevole hanno raccontato in pubblico ciò a cui sono state costrette: quasi tutte sono ginnaste, ancora in attività oppure ex, a parte una, tra di loro ci sono tre 'stelle': Gabby Douglas, vincitrice di tre medaglie d'oro olimpiche, Aly Raisman e McKalya Maroney.

Durante l'udienza in tribunale l'ex medico è scoppiato a piangere, chiedendo perdono: "Ho fatto delle cose orribili, mi dispiace tantissimo. Ero totalmente fuori controllo. Ogni giorno prego e dico tutto il rosario per chiedere perdono, in futuro spero di poter fare qualcosa per la comunità".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

Da Goggia a Pellegrino: gli italiani in gara oggi

Olimpiadi LIVE: Goggia, oro storico in discesa

Ranieri: "Nazionale? Se mi chiamano ci sono"

Conte: "Servirà impresa. Italia? Tutto possibile"

Mou: "Montella? E' italiano... sa difendere bene"

Sudafrica, torello irriverente: avversari umiliati

Il piccolo Misha e la domanda a Di Francesco

Sarri vuole fumare? Il Lipsia gli crea una stanza

De Vrij saluta: "Lazio, dispiace andare via così"

Youth League, Inter fuori con il Manchester City

Tonucci: "Cannavaro il mio punto di riferimento"

I PIU' VISTI DI OGGI