Sky Sport Room: leadership, tra mito e realtà

Altro
Fabio Tavelli

Fabio Tavelli

Al centro della puntata di sabato 25 gennaio c'è la leadership: un tema gigantesco, che va oltre i confini dello sport entrando in tutte le dinamiche sociali. Ne discuteremo con Flavio Tranquillo e Paolo Condò, ma anche con Giampaolo Montali. Appuntamento alle 23.30 su Sky Sport Uno

Questa settimana a Sky Sport Room parliamo di leadership. E’ un tema gigantesco, che va oltre i confini dello sport entrando in tutte le dinamiche sociali.

E’ stato un momento della puntata scorsa, quella che era innescata da “Ibra”, a convincerci a sviluppare questa riflessione.

 

Lo faranno come sempre Flavio Tranquillo e Paolo Condò, aiutati al tavolo da Giampaolo Montali, oggi a capo del team organizzativo della Ryder Cup in Italia e in passato allenatore di volley e manager in Juve e Roma, e Dino Ruta,  Professor of Practice di Leadership, Organization and Human Resources alla SDA Bocconi di Milano.

 

Il nostro “allenamento mentale” partirà dal ruolo della leadership e la definizione del concetto, indefinibile per definizione, all’interno del contesto sportivo professionistico. Andremo oltre l’asserzione: questo è un leader, questo non lo è.

Non parliamo di leadership in quanto tale, ma di leadership efficace rispetto ai risultati. Dedicheremo una riflessione alla capacità di influenza del pensiero e l’azione che genera un cambiamento che porti verso uno stato migliore e ambizioso delle cose.

 

La leadership è spesso associata nello sport a un trascinatore che vince e/o alla felicità di chi ha vinto, sull’esempio di altri campi in cui conta solo potere (militare, sociale, politico). Spero di avervi dato qualche buon motivo per passere un’ora con noi, a Sky Sport Room,  sabato 25 gennaio a partire dalle 23.30 su Sky Sport Uno.

Sky Sport Room

I più letti