Sky Sport Room: leadership, tra mito e realtà

Altro
Fabio Tavelli

Fabio Tavelli

Al centro della puntata di sabato 25 gennaio c'è la leadership: un tema gigantesco, che va oltre i confini dello sport entrando in tutte le dinamiche sociali. Ne discuteremo con Flavio Tranquillo e Paolo Condò, ma anche con Giampaolo Montali. Appuntamento alle 23.30 su Sky Sport Uno

Questa settimana a Sky Sport Room parliamo di leadership. E’ un tema gigantesco, che va oltre i confini dello sport entrando in tutte le dinamiche sociali.

E’ stato un momento della puntata scorsa, quella che era innescata da “Ibra”, a convincerci a sviluppare questa riflessione.

 

Lo faranno come sempre Flavio Tranquillo e Paolo Condò, aiutati al tavolo da Giampaolo Montali, oggi a capo del team organizzativo della Ryder Cup in Italia e in passato allenatore di volley e manager in Juve e Roma, e Dino Ruta,  Professor of Practice di Leadership, Organization and Human Resources alla SDA Bocconi di Milano.

 

Il nostro “allenamento mentale” partirà dal ruolo della leadership e la definizione del concetto, indefinibile per definizione, all’interno del contesto sportivo professionistico. Andremo oltre l’asserzione: questo è un leader, questo non lo è.

Non parliamo di leadership in quanto tale, ma di leadership efficace rispetto ai risultati. Dedicheremo una riflessione alla capacità di influenza del pensiero e l’azione che genera un cambiamento che porti verso uno stato migliore e ambizioso delle cose.

 

La leadership è spesso associata nello sport a un trascinatore che vince e/o alla felicità di chi ha vinto, sull’esempio di altri campi in cui conta solo potere (militare, sociale, politico). Spero di avervi dato qualche buon motivo per passere un’ora con noi, a Sky Sport Room,  sabato 25 gennaio a partire dalle 23.30 su Sky Sport Uno.

Sky Sport Room

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche