Conte in conferenza lancia la fase 2: nuove regole, autocertificazione e riaperture

coronavirus
©Ansa

Dal 4 maggio via libera agli allenamenti individuali degli atleti professionisti o dilettanti ma di riconosciuto valore nazionale, senza assembramenti. Dal 18, invece, potranno partire quelli collettivi, tra i quali anche e soprattutto quelli delle squadre di calcio. Queste, tra le tantissime altre, le novità elencate dal presidente del Consiglio nella conferenza di presentazione della Fase 2 di questa emergenza coronavirus

CONTE, LA CONFERENZA STAMPA DEL 3 GIUGNO IN DIRETTA

"Per consentire una graduale ripresa delle attività sportive, saranno consentite dal 4 maggio le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti riconosciuti di interesse nazionali dal Coni e dalle federazioni, ma solo nel rispetto delle norme di distanziamento sociale, evitando assembramenti e a porte chiuse". Lo ha annunciato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, parlando della fase 2 e delle nuove misure durante la "convivenza" con il virus: “Da rispettare la distanza di almeno due metri dalle altre persone se si tratta di attività sportiva, mentre basterà un metro per l’attività motoria". Non è tutto in materia di sport: "Il 18 maggio abbiamo in programma anche la riapertura degli allenamenti di squadra", ha aggiunto Conte spiegando tutte le novità del nuovo decreto.

Conte: "Ripresa campionato? Solo se ci sono le condizioni"

Allenamenti individuali nello sport a partire dal 4 maggio, quelle di gruppo dal 18 maggio. La ripresa del campionato può dare un messaggio di ritrovata normalità? "Io sono un appassionato di calcio e all'inizio mi sembrava strano che il campionato venisse sospeso - ha risposto Giuseppe Conte -, ma non c'era una possibilità alternativa allo stop. Il ministro Spadafora lavorerà con esperti e componenti del sistema calcio per trovare un percorso che abbiamo già definito con gli allenamenti, poi si valuterà se ci sono le condizioni per far terminare i campionati sospesi. Sicuramente se arriveremo a quella conclusione, lo faremo garantendo le misure di massima sicurezza. Vogliamo bene ai nostri beniamini e che non si ammalino".

1 nuovo post

Coronavirus, le novità annunciate da Conte per la fase 2

  • EDILIZIA: dal 27 aprile ripartono le attività produttive e industriali prevalentemente votate all'export e i cantieri per carceri, scuole, presidi sanitari, case popolari e per la difesa dal dissesto idrogeologico. Dal 27 aprile riparte anche il commercio all'ingrosso funzionale ai settori dell'export e all'edilizia
  • CANTIERI PRIVATI: dal 4 maggio partono tutte le attività di manifattura, il commercio all'ingrosso e i cantieri privati. In attesa sarà possibile preparare gli ambienti di lavoro
  • TAKE AWAY: Dal 4 maggio sarà consentito andare a comprare cibo da asporto, da consumare a casa o in ufficio
  • SPORT: può ripartire l'attività motoria individuale anche distante da casa. Dal 4 maggio via libera anche ad allenamenti dei professionisti per le discipline individuali. Per gli sport di squadra l'orientamento è quello di attendere il 18
  • I PARCHI E GIARDINI PUBBLICI: riapriranno il 4 maggio. L'orientamento è di permettere che all'aperto possa stare vicino un numero molto limitato di persone se componenti di una stessa famiglia. Resteranno chiuse le aree per i bambini
  • NEGOZI E PARRUCCHIERI: il commercio al dettaglio ripartirà il 18. Parrucchieri ed estetisti dovranno attendere l’1 giugno
  • RISTORANTI E MUSEI: i musei riaprono il 18 maggio, per i ristoranti dovrebbe essere l’1 giugno
  • MEZZI PUBBLICI: dovrà essere potenziato nelle ore di punta. Le linee guida allo studio prevedono inoltre termoscanner in tutte le stazioni e gli aeroporti, obbligo su tutti i mezzi di trasporto (dai treni alle navi, dagli aerei a bus e metro) distanziamento dei passeggeri, mascherine, biglietti sempre più' elettronici, contingentamento degli accessi nelle stazioni e negli scali
  • SPOSTAMENTI: dal 4 maggio sarà possibile far visita ai parenti, ma non saranno permesse le riunioni di famiglia. Resta il divieto di spostamento al di fuori della regione "salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute"
  • FUNERALI: nessun via libera alle messe. Dal 4 maggio saranno permessi i funerali, ma con la sola presenza dei familiari del defunto, per un massimo di 15 persone
  • SCUOLA: Gli studenti non torneranno sui banchi fino a settembre. Il governo sta lavorando per definire le modalità per far svolgere “in presenza, ma in piena sicurezza” gli esami di Stato
- di luca.cassia
E' FINITA LA CONFERENZA STAMPA DI GIUSEPPE CONTE
- di luca.cassia
"Il rientro al proprio domicilio di residenza è consentito in ogni caso. L'autocertificazione? Nel momento in cui il regime degli spostamenti è limitato, è difficile abbandonarne il criterio. Con questo nuovo provvedimento non sarà un 'liberi tutti': non possiamo permetterci di dire 'si esce liberamente'. Il regime restrittivo è pesante, lo sappiamo, ma deve esserci sempre un motivo per farlo"
- di luca.cassia
Discipline individuali nello sport a partire dal 4 maggio, quelle di gruppo dal 18. La ripresa del campionato può dare un messaggio di ritrovata normalità? "Io sono un appassionato di calcio e all'inizio mi sembrava strano che il campionato venisse sospeso, ma non c'era una possibilità alternativa allo stop. Il ministro Spadafora lavorerà con esperti e componenti del sistema calcio per trovare un percorso che abbiamo già definito con gli allenamenti, poi si valuterà se ci sono le condizioni per far terminare i campionati sospesi. Sicuramente se arriveremo a quella conclusione, lo faremo garantendo le misure di massima sicurezza. Vogliamo bene ai nostri beniamini e che non si ammalino"
- di luca.cassia
"Il Governo ha assunto un impegno preciso, quello di far svolgere i concorsi per far assumere migliaia di nuovi insegnanti. Io invito a non perdere questa possibilità: la prova è accessibile e nel rispetto delle norme di sicurezza. Stiamo cercando di proporre nuove misure e un circuito di solidarietà per favorire le famiglie più in difficoltà"
- di luca.cassia
"Scuole chiuse fino a settembre? E' complicato far convivere il diritto all'istruzione con la tutela alla salute. Non possiamo permetterci rischi tenendo conto anche dell'età media del personale docente. In questo momento abbiamo elaborato un rischio calcolato, che non sarebbe tale se riaprissimo le scuole"
- di luca.cassia
"Faremo il possibile anche per intervenire per tempo con gli stabilimenti balneari"
- di luca.cassia
"Il 1 giugno è la data nella quale vorremmo riaprire bar, ristoranti, parrucchieri e le attività della cura della persona. Si tratta di un programma differito a tappe: ci prendiamo qualche altro giorno per adottare tutte le cautele affinché gli interessati si predispongano per poter intervenire"
- di luca.cassia
"Mi permetto di anticipare che abbiamo un indirizzo chiaro del governo sul piano che stiamo affrontando. Il 18 maggio è in programma un'apertura del commercio al dettaglio. Con le dovute precauzioni anche musei, mostre e biblioteche oltre agli allenamenti delle squadre in campo sportivo"
- di luca.cassia
"Attraverso i dati di tutte le Regioni, potremo elaborare tutte le situazioni critiche. Sulla base dei parametri e del lavoro del comitato tecnico scientifico, potremo intervenire in caso di situazioni critiche. Non possiamo permetterci una situazione che ci sfugga di mano. Con questo sistema ci assumiamo il rischio della riapertura"
- di luca.cassia
"Con questi Protocolli e prescrizioni ci avviamo ad allentare il lockdown dal 4 maggio"
- di luca.cassia
"I flussi dei lavoratori: le aziende di trasporto dovranno predisporsi al rispetto delle prescrizioni del Protocollo"
- di luca.cassia

"Il messaggio per queste aziende è di recuperare questo Protocollo affinché vengano predisposti tutti i locali con le prescrizioni adottate"

- di luca.cassia
"Riapriamo dal 4 maggio tutta la manifattura, il settore delle costruzioni e il settore del commercio all'ingrosso funzionale alle costruzioni. Lo facciamo con un piano articolato che sarà visibile nel nuovo decreto. E' consentita se tutte le azienda rispetteranno i protocolli di sicurezza"
- di luca.cassia
"Dal 4 maggio consentiamo l'attività di ristorazione con asporto. Vietati assembramenti agli esterni dei locali, si entrerà uno alla volta e il cibo non si consumerà nelle vicinanze"
- di luca.cassia
"Per chi pratica discipline collettive: in materia di cerimonie funebri c'è stata un'apertura. Ha addolorato tutti i troppi decessi di questo periodo senza una cerimonia dedicata. Dal 4 maggio sarà possibile con un massimo di 15 persone all'aperto e rispettando tutte le misure"
- di luca.cassia
"Saranno consentite dal 4 maggio le sessioni di allenamento degli atleti professionisti e non professionisti. Saranno consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale, senza assembramenti e a porte chiuse"
- di luca.cassia
"Attività sportive e motorie: era possibile nelle vicinanze della propria abitazione, ora ci si potrà allontanare ma rispettando la distanza di 2 metri l'uno dall'altro. Nel caso di attività motoria la distanza è di 1 metro"
- di luca.cassia
"Consentiamo l'accesso a parchi, ville e giardini pubblici ma con il rigoroso rispetto delle distanze. I Sindaci potranno disporre la chiusura delle aree dove non ci sarà il rispetto dei controlli"
- di luca.cassia
"Introduciamo una regola più stringente per chi presenta sintomatologia e febbre. Devono rimanere presso il loro domicilio e avvertire il medico curante"
- di luca.cassia

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche