Laureus Sport Awards: le nomination. Un'atleta italiana tra le candidate

il premio
tutti nominati OK

Annunciati oggi i nomi dei candidati delle diverse categorie della 22^ edizione dei Laureus World Sports Awards, selezionati in seguito alla votazione effettuata dai media sportivi di tutto il mondo. Tra le nomination, quella della sciatrice Federica Brignone, la prima donna italiana a vincere la Coppa del Mondo in classifica generale

E' Federica Brignone a rappresentare l'Italia in questa edizione dei Laureus, giunti quest'anno alla 22^ edizione. La sciatrice azzurra viene infatti da un anno eccezionale, si è aggiudicata anche le categorie Combinata e Slalom gigante. Ha concluso con 1.378 punti, precedendo Mikaela Shiffrin (1.225) e Petra Vlhova (1.189). Ha vinto cinque gare, ha ottenuto sei secondi posti e un terzo piazzamento. È nella rosa delle candidate al titolo Laureus World Sportswoman of the Year.

Federica è anche il primo atleta italiano in assoluto a vincere un titolo generale di Coppa del Mondo dai tempi di Alberto Tomba nel 1994–95. “Sono molto onorata di essere stata nominata dai media di tutto il mondo -le parole della sciatrice- per questo prestigioso premio. È stato un anno importante per me e anche per lo sci italiano grazie alla vittoria della Coppa del Mondo generale femminile. Alberto Tomba è un membro della Laureus Academy ed una leggenda dello sci italiano quindi questo rende la nomination ancora più speciale.”

 

Arrivano poi le parole di Alberto Tomba, membro della Laureus World Sports Academy "Congratulazioni a Federica per la sua nomination e per la grande vittoria dello scorso anno. E' stato un risultato straordinario per lei e per tutta l'Italia. La sua vittoria in Coppa del Mondo è stata la prima di sempre per nello sci femminile italiano e speriamo che non sia l'ultima. Le auguro di salire sul podio in numerose altre gare in futuro" .

Brignone

Sportswoman of the Year Award: le candidate

approfondimento

Brignone e un mondiale flop: "Risultati da schifo"

Oltre a Federica, tra le atlete selezionate ci sono la stella del tennis Naomi Osaka, per la seconda volta trionfatrice agli US Open lo scorso settembre, l'olandese Anna van der Breggen,  vincitrice del titolo a cronometro e in linea ai Campionati del mondo di ciclismo, la keniota Brigid Kosgei, che per prima ha tagliato il traguardo della Maratona di Londra, Wendie Renard, capitano del Lione, squadra che ha vinto per la quinta volta consecutiva la Women’s Champions League e la cestista Breanna Stewart, che ha guidato la Seattle Storm in vetta alla classifica del Campionato WNBA.

Laureus

Sportsman of the Year Award: i candidati

Lewis Hamilton e Rafael Nadal, già insigniti del titolo, sono stati nuovamente candidati nella categoria Laureus World Sportsman of the Year. Nel 2020 Hamilton ha vinto il suo settimo campionato mondiale di Formula Uno mentre Nadal si è aggiudicato il 20^ Grande Slam eguagliando Roger Federer. Tra i candidati anche la star dell'NBA LeBron James dei Los Angeles Lakers, il calciatore più amato dell'anno Robert Lewandowski del Bayern Monaco e due promesse olimpiche: l'ugandese Joshua Cheptegei, che ha infranto il record mondiale nei 5.000 e nei 10.000 metri, e lo svedese Armand Duplantis, che ha stabilito nuovi record mondiali nel salto con l'asta indoor e outdoor. 

Laureus

Team of the Year: i candidati

Il Bayern Monaco, vincitore della Champions League, e il Liverpool, che si è aggiudicato il primo titolo di Premier League in 30 anni, sono candidati nella categoria Laureus World Team of the Year, insieme ai campioni dell'NBA, i Los Angeles Lakers, al team vincitore del Titolo mondiale costruttori di Formula Uno, la Mercedes AMG-Petronas, ai Kansas City Chiefs, vincitori del Super Bowl 2020, e alla nazionale argentina di rugby maschile.

Breakthrough of the Year: i candidati

Il 27enne tennista austriaco Dominic Thiem, ha vinto il suo primo Grand Slam agli Open USA e ha ricevuto la nomination per la categoria Laureus World Breakthrough of the Year. Nella rosa dei candidati anche lo sloveno Tadej Pogacar, 21 anni, il più giovane ciclista del secolo a vincere il Tour de France, e il polacco Iga Swiatek, 19 anni, vincitore degli Open di Francia. 

Comeback of the Year: i candidati

Tra le candidate al Laureus World Comeback of the Year ci sono la campionessa di sci Mikaela Shiffrin, ritornata sulle piste dopo una pausa a seguito della morte del padre, e la calciatrice statunitense Alex Morgan che ha debuttato con i colori della squadra londinese del Tottenham a soli 184 giorni dal parto. E ancora: Daniel Bard (Stati Uniti), baseball, Kento Momota (Giappone), badminton, Max Parrot (Canada), snowboard e Alex Smith (Stati Uniti), football americano.

 

Sport for Good: i candidati

Per la prima volta, nella rosa dei candidati al Laureus Sport for Good sono stati inseriti tre programmi che rispecchiano l'incredibile contributo dato dalle organizzazioni sportive locali durante il periodo della pandemia di Covid-19. KICKFORMORE, un programma di calcio tedesco che incoraggia i partecipanti a dare un contributo positivo nelle proprie comunità, Boxgirls, un programma che usa la boxe per emancipare le ragazze a rischio nelle comunità svantaggiate degli slum di Nairobi e Fundación Colombianitos, un'organizzazione colombiana che usa il calcio e il rugby per promuovere l'istruzione e colmare il divario di genere.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.